Bce, Lagarde: ‘prevedo fine acquisti asset (leggi BTP) in primo periodo III trim, rialzo tassi a luglio’

Finanzaonline.com ECONOMIA

Così Christine Lagarde, numero uno della Bce, che oggi è andata decisamente oltre, affermando anche che "siamo probabilmente nella posizione di dire stop ai tassi negativi entro la fine del terzo trimestre".

Nel caso in cui la fine dell'APP avvenisse molto all'inizio del terzo trimestre - ha precisato la presidente della Bce - l'aumento dei tassi potrebbe avvenire a luglio, in linea con la forward guidance". (Finanzaonline.com)

Su altre testate

Perché siamo andati avanti per otto anni con tassi di interesse negativi, un accomodamento particolare e chiaramente ora siamo a un punto di svolta Martedì 24 maggio 2022 - 13:16. Lagarde: “Alla Bce è il momento di agire ma non siamo nel panico”. (Agenzia askanews)

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione. (Finanzaonline.com)

Interpellata da una rete televisiva olandese, Lagarde si è così espressa:. "Interromperemo gli acquisti di asset. Christine Lagarde, numero uno della Bce, ha indicato anch'essa luglio come mese probabile per l'inizio del ciclo dei rialzi dei tassi di interesse nell'area euro, per contrastare l'accelerazione dell'inflazione. (Finanzaonline.com)

Abituati a vederla rassicurare costantemente i mercati, al punto da evitare oculatamente anche l’espressione tapering, sentirla dire ora che è probabile che l’era dei tassi negativi nell’area euro finirà entro il mese settembre, sicuramente suona, improvvisamente. (Finanzaonline.com)

Dunque, il dollaro ha confermato l'avvio di una fase di fisiologico assestamento, dopo il prolungato rally partito con lo scoppio del conflitto in Ucraina. "Sembra che la Bce si sia finalmente unita alla festa, promettendo di riportare i tassi a zero", ha commentato Chris Beauchamp, capo analista di mercato di IG. (Notizie - MSN Italia)

Lagarde è stata per la prima volta piuttosto esplicita sulla finestra temporale per un rialzo dei tassi L’accelerazione verso una stretta monetaria è motivata da un’inflazione che il presidente del Consiglio Mario Draghi ha definito "un problema gravissimo negli Stati Uniti e in Europa. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr