Covid Toscana, oggi 981 contagi: dati bollettino 5 aprile

Covid Toscana, oggi 981 contagi: dati bollettino 5 aprile
Adnkronos INTERNO

Oggi sono stati eseguiti 9.112 tamponi molecolari e 1.405 tamponi antigenici rapidi, di questi il 9,3% è risultato positivo.

Sono 981 i nuovi contagi di Coronavirus in Toscana secondo i dati del bollettino di oggi, 5 aprile.

Sono invece 4.470 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 21,9% è risultato positivo.

Gli attualmente positivi sono oggi 29.224, -0,01% rispetto a ieri. (Adnkronos)

Ne parlano anche altre testate

A partire dal 6 aprile 2021 in zona rossa saranno: Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Val d’Aosta. Le regole della zona arancione assicurano piena libertà di movimento all’interno del proprio comune, senza autocertificazione (TG24.info)

I nuovi casi positivi, i decessi, i ricoveri, le guarigioni e i numeri delle persone in isolamento. Qui non appena disponibili pubblicheremo i dati di oggi, martedì 6 aprile, sull'andamento della pandemia in Toscana (PisaToday)

Pur inserendo la regione nella fascia di rischio più alta non viene esclusa la possibilità di una retrocessione a zona arancione o gialla: dipenderà tutto dai dati sui contagi che verranno rilevati nei prossimi giorni La decisione è stata presa sulla base dei dati divulgati dalla Cabina di Regia nella giornata di venerdì 2 aprile, ed entrerà in vigore a partire da martedì 6. (TRIESTEALLNEWS)

Pd avverte Giani sulla fiera "Deve restare pubblica"

Al secondo posto c’è Aosta con 421 nuovi contagi, quindi Taranto 420 e Cuneo con 379. La media toscana era il 20.85%, cioè la metà, con Firenze al 17.3% e Pistoia al 16.48%, per fare un paio di esempi (LA NAZIONE)

I nuovi casi ieri erano 1.626 su 16.389 tamponi molecolari e 8.001 tamponi antigenici rapidi "I nuovi casi registrati in Toscana sono 981 su 10.517 test di cui 9.112 tamponi molecolari e 1.405 test rapidi". (055firenze)

Prima di tutto, dunque, l’appello del Pd è quello di garantire non solo un futuro alla Imm, ma un futuro che dovrà essere ancora a trazione pubblica Quella di partire dal risanamento economico è una condizione indispensabile così come quella di tenere alta l’attenzione su altre due priorità quali quelle della salvaguardia dei livelli occupazionali e del mantenimento alla proprietà pubblica delle strutture del complesso fieristico". (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr