Poste italiane leader per la sostenibilità: al primo posto tra le blue chip italiane nel nuovo indice Mib Esg

ilmessaggero.it ECONOMIA

La notizia del primato è stata accolta con entusiasmo dall'amministratore delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante che ha sottolineato come il premio evidenzi «ancora una volta il valore della nostra strategia di sviluppo sostenibile».

APPROFONDIMENTI FINANZA Zillow sospende acquisti nuove case, titolo crolla FINANZA BPER crea entra nell'indice MIB ROMA Poste Italiane in testa alla classifica "All-Europe. (ilmessaggero.it)

La notizia riportata su altri giornali

A2A è inoltre già presente in altri sei indici ESG: FTSE4Good Index; ECPI Low Carbon Italy Equity; Ethibel Sustainability Index Excellence Europe; EURO STOXX Sustainability Index; Euronext Vigeo Index: Eurozone 120; Standard Ethics Italian Index. (Bsnews.it)

L'indice MIB ESG rappresenta un contributo fondamentale alla crescente domanda di strumenti di investimento sostenibili e dimostra il forte impegno nella transizione ESG verso un sistema finanziario sostenibile e responsabile a livello globale. (Lo Speciale)

Poste Italiane leader di sostenibilità: al primo posto tra le blue chip nel nuovo indice Mib Esg (Nella foto l’Ad di Poste Matteo Del Fante). Poste Italiane è al primo posto nell’Esg Global Score il nuovo indice Mib Esg (Environmental, Social and Governance), lanciato oggi da Euronext e Borsa Italiana, il primo dedicato alle blue chip italiane che adottano le migliori pratiche in tema ambientale, sociale e di governo d’impresa. (Blitz quotidiano)

La composizione dell’indice si basa sull’analisi da parte di Vigeo Eiris, società di Moody’s ESG Solutions, che valuta le performance ESG degli emittenti. “Essere sostenibili per Banca Mediolanum è un impegno concreto che permea l’intero agire di tutti noi a partire dalla nostra strategia fondata sulla responsabilità economica, responsabilità verso i clienti, verso i collaboratori, verso l’ambiente e la collettività” commenta Oscar Di Montigny, Chief Innovability & Value Strategy Officer di Banca Mediolanum (Italpress)

Ancora vendite su Leonardo -0,86%, già sotto pressione nelle ultime sedute per le forniture di pezzi difettosi a Boeing. In rosso i titoli industriali, in particolare la galassia Agnelli, con la holding Exor -1,61% e Stellantis -1,82% (Associazione)

Nel Mib Esg Index ci sono tutte le società del Ftse Mib tranne Azimut, Buzzi, Campari, Diasorin, Exor, Finecobank, Interpump, Inwit, Leonardo, Tenaris. Secondo un’analisi di Equita, il nuovo indice quotato da oggi è rappresentato per il 19,7% da banche e per il 15,6% dal settore auto, mentre il 12,8% viene dal settore elettrico convenzionale, l’8% da quello integrato oil&gas. (FX Empire Italy)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr