Maradona vs Agenzia Entrate: l'ultima sentenza sul calciatore

Maradona vs Agenzia Entrate: l'ultima sentenza sul calciatore
Altalex ECONOMIA

A ben vedere, secondo la tesi pubblica, tale modus operandi celava in realtà “pagamenti in nero dei compensi per le prestazioni dei giocatori”, tuttavia “la società Napoli Calcio non aveva operato le ritenute su tali maggiori somme versate a titolo di compensi in nero”.

Infine, avverso la citata sentenza sfavorevole, Maradona proponeva ricorso per cassazione (R.G.

Proprio all’interno del giudizio dinanzi alla Commissione Tributaria Centrale, Maradona – quale obbligato in solido – spiegava intervento adesivo dipendente, chiedendo l’estensione in suo favore degli effetti del condono della società. (Altalex)

La notizia riportata su altri giornali

La misura è stata poi più volte prorogata fino ad arrivare all’ultima proroga contenuta nel decreto Sostegni. Pertanto, a meno che non sopraggiunga un ulteriore proroga, gli importi dovuti vanno versati entro il 31 maggio 2021 (Ipsoa)

Decreto Sostegni: le novità in materia di riscossione - Infografica
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr