Francia, utility Veolia e Suez concludono accordo M&A

Yahoo Finanza ECONOMIA

E non ci sono dubbi – visto lo stato dell'arte sulla produzione dei vaccini – che l'America sia l'Eldorado del siero che regala la Bonanza.

E ancora un non detto: gli Stati Uniti scommettono su Mario Draghi, il suo carisma, le sue relazioni consolidate con Washington, fin dai tempi di Goldman Sachs.

Dopo 160 anni di relazioni bilaterali tra Italia e Stati Uniti, incassa un credito che Palazzo Chigi dovrà spendere bene

Può essere un attore nella mediazione, Di Maio può far valere i buoni rapporti del nostro paese con la Russia (che per l'Iran è un fornitore di tecnologia) e con gli ayatollah. (Yahoo Finanza)

Su altre fonti

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. (Borsa Italiana)

Secondo quanto comunicato attraverso una nota, Veolia pagherà 20,5 euro per ogni azione Suez, un prezzo decisavamente più elevato dei 18 euro offerti nelle fasi iniziali. Suez, peraltro, e' il secondo azionista della multiutility capitolina Acea con il 23,3% del capitale (Notizie - MSN Italia)

Dopo mesi di tira e molla, le due multiutility hanno però trovato un accordo anche se, si sottolinea nella nota, l’intesa definitiva arriverà entro il 14 maggio prossimo. Il colosso guidato da Antoine Frerot pagherà 20,5 euro per ogni azione Suez, 2,5 euro in più rispetto ai 18 euro proposti in precedenza e giudicati insufficienti dai rivali. (FIRSTonline)

Inoltre le due parti hanno "concordato di concludere degli accordi definitivo di fusione entro il 14 maggio" si legge nel comunicato. In un comunicato congiunto i due gruppi hanno spiegato di essersi "accordati su una prezzo di 20,50 euro per azione SUEZ condizionato al raggiungimento dell'accordo per l'integrazione". (Tiscali.it)

Nel corso della riunione sono stati affrontati i temi legati all’energia e alla transizione ecologica. (LaPresse) – Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, insieme al ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, ha incontrato questa mattina a Palazzo Chigi il presidente e ad di Stellantis John Elkann e gli amministratori delegati di Eni Descalzi, di Enel Starace, di Snam Alverà e di Terna Donnarumma. (LaPresse)

Secondo quanto annunciato dalle società, dopo la fusione Veolia avrebbe un fatturato di circa 37 miliardi di euro. Veolia, concorrente di lunga data di Suez, era entrato nel suo capitale a ottobre 2020, acquistando una quota del 29,9% da Engie. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr