Niger al voto, sfida tra due veterani della politica ⋆ CorriereQuotidiano.it - Il giornale delle Buone Notizie

Niger al voto, sfida tra due veterani della politica ⋆ CorriereQuotidiano.it - Il giornale delle Buone Notizie
Corriere Quotidiano ESTERI

Migliaia. . Advertisements

Solo 7,4 milioni dei 22 milioni di abitanti del paese hanno. diritto a votare oggi, tutti gli altri sono minorenni.

(ANSA-AFP) – ROMA, 21 FEB – Ballottaggio tra due veterani. della politica Niger che oggi è chiamato a scegliere il nuovo. presidente nella prima transizione democratica per la nazione. più povera al mondo alle prese con la violenza jihadista. fuoriuscita dai vicini Mali e Nigeria (Corriere Quotidiano)

La notizia riportata su altri giornali

NIAMEY – Giornata importante in Niger, dove 7,4 milioni di cittadini soono chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente, in successione di Mahamadou Issoufou. Leggi su newsmondo (Di domenica 21 febbraio 2021) Ilva al voto per scegliere il successore del presidente Issoufou. (Zazoom Blog)

L'ex Ministro degli Esteri, Mohamed Bazoum, espressione del partito di maggioranza e braccio destro del presidente uscente, ha vinto al primo turno col 39% dei voti. A gennaio, almeno 100 persone sono state uccise in due villaggi vicino al confine con il Mali (Euronews Italiano)

A Banibangou, sempre nella regione di Tillaberi, si sono verificati scontri militanti di partiti politici. L’episodio ha guastato una giornata che complessivamente ha visto un entusiasmo significativo dei nigerini per il secondo turno delle elezioni presidenziali che determinerà il successore di Mahamadou Issoudou. (Rivista Africa)

Elezioni Niger, ballottaggio tra Mohamed Bazoum e Mahamane Ousmane

Il candidato presidenziale nigeriano Mohamed Bazoum (al centro) si prepara a votare al seggio elettorale durante il ballottaggio delle elezioni in Niger a Niamey, 21 febbraio 2021. “Spero che la fortuna sia dalla mia parte, ma ho molte ragioni per credere che lo sia davvero”, ha detto. (sdionline)

Solo 7,4 milioni dei 22 milioni di abitanti del paese hanno diritto a votare oggi, tutti gli altri sono minorenni. Migliaia di soldati saranno schierati in tutto il Niger a garantire che le operazioni si svolgano in totale sicurezza e si possa svolgere il primo passaggio di potere democratico dall'indipendenza dalla Francia nel 1960. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Al primo turno, Bazoum ha prevalso con il 39,33% dei voti NIAMEY – Giornata importante in Niger, dove 7,4 milioni di cittadini soono chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente, in successione di Mahamadou Issoufou. (News Mondo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr