Governare è una brutta bestia, anche per Draghi

Governare è una brutta bestia, anche per Draghi
L'HuffPost INTERNO

Un esempio su tutti ci arriva dall’ultimo lavoro SWG sulle priorità indicate dai sostenitori dei principali partiti di governo.

Si parte dall’idea che le tasse siano un macigno che soffoca i cittadini e si arriva a teorizzare un alleggerimento del carico.

“Mario Draghi è di destra o di sinistra?”, è una delle domande più cercate sul web da quando l’ex Presidente della BCE è stato incaricato di guidare il governo. (L'HuffPost)

La notizia riportata su altre testate

Politica è stata la scelta di Draghi e Sergio Mattarella di concentrare in una “giunta” di ministri apartitici le caselle più strategiche per la gestione del Recovery Fund. Su temi come l’intelligence, lo sport (vista Olimpiadi) e gli Affari Europei Draghi intende dare le carte in prima persona. (InsideOver)

Intanto, sta per arrivare il preparato dall’altra statunitense, Johnson & Johnson Confronto impietoso. Guardiamo i dati riportati da Our world in data, relativi al numero di dosi somministrate ogni 100 abitanti. (Nicola Porro)

Queste idee sono perverse! Dobbiamo difendere la democrazia da chi al governo vuole solo i "Mario Draghi"

L’unica vera lotta che c’è e di cui non vi vogliono mai parlare si chiama lotta di classe. Torno sull’episodio che ha tristemente coinvolto la deputata dell’unico partito al momento all’opposizione Giorgia Meloni, offesa da un professore universitario. (Radio Radio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr