Coronavirus, si abbassa l'età media dei positivi in Campania

Coronavirus, si abbassa l'età media dei positivi in Campania
CasertaNews INTERNO

Dalla settimana del 9 novembre si osserva un decremento fino al 21 dicembre, seguito da un successivo incremento in tutte le fasce d’età fino alla prima settimana di marzo quando si osserva un successivo decremento

Si abbassa l'età media dei positivi al Covid-19 in Campania.

La fascia di età over 90 anni è quella con l’incidenza maggiore, pari a 7790.1 per 100.000 abitanti, mentre l’incidenza minore si rileva nella fascia 0-9 anni (3454.88 per 100.000 abitanti). (CasertaNews)

Su altri media

Se ne è andato poche ore fa Luigi Schettino, 43 anni appena, fisico e testa da lottatore, dirigente di polizia. La brutta notizia non è il permanere della Campania in zona rossa ma i dati del Covid con 500 morti al giorno in Italia. (il Caudino)

Sulla vaccinazione De Luca parla di "dato eccezionale per quanto riguarda la vaccinazione del personale sanitario". Se avessimo sintomi seri - spiega De Luca - avremmo terapie intensive ingolfate. (La Repubblica)

In riferimento alla card allegata, si ricorda che per molte categorie è ancora aperta la piattaforma per le adesioni. Anche in virtù di un aumento numerico delle somministrazioni potrebbe esserci un decremento in termini percentuali dovuto quindi all’aumento delle adesioni (Regione Campania)

Covid e scuola, torna l'incertezza: in Campania sono possibili nuovi rinvii

«Dobbiamo entrare in uno stato d'animo diverso, dobbiamo proiettarci verso il futuro. / Facebook Vincenzo De Luca Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it (Il Messaggero)

I nuovi positivi in Campania al coronavirus Sars-Cov-2 sono 2.314, emersi dall’analisi di 19.403 tamponi molecolari; di questi, 1.557 sono asintomatici, mentre i sintomatici sono 757. I dati sono contenuti nel bollettino di oggi, 3 aprile 2021, diffuso dall'Unità di Crisi della Regione Campania. (Fanpage.it)

Ma la Campania è ancora zona rossa, quindi a tornare in aula saranno i piccoli dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia, gli alunni della primaria e gli studenti del primo anno della secondaria di primo grado. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr