Zerzer, il direttore dell'Asl altoatesina: «ridurre l'attenzione spasmodica sui dati Covid»

Zerzer, il direttore dell'Asl altoatesina: «ridurre l'attenzione spasmodica sui dati Covid»
Alto Adige INTERNO

Continuando a fare tutti questi tamponi immotivati, arriveremo a un punto che avremo talmente tanti positivi e contatti con positivi che l'Italia si fermerà"

Il direttore generale dell'Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, Florian Zerzer, sostiene la proposta del virologo Matteo Bassetti di sospendere la pubblicazione quotidiana del bollettino Covid.

"Sarebbe infatti meglio ridurre l'attenzione spasmodica sugli ultimi dati Covid. (Alto Adige)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Falk, ricercatore dell’Eurac di Bolzano, spiega invece che i “dati vanno pubblicati, finché possiamo garantire la loro correttezza” La posizione più netta è quella di Lucia Bisceglia, presidente dell’Associazione italiana di epidemiologia: “È come rompere il termometro quando abbiamo la febbre. (Il Fatto Quotidiano)

- BOLZANO, 12 GEN - Il direttore generale dell'Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, Florian Zerzer, sostiene la proposta del virologo Matteo Bassetti di sospendere la pubblicazione quotidiana del bollettino Covid. (Sky Tg24)

"Ovviamente - aggiunge - i dati vanno anche spiegati "I dati vanno pubblicati, finché possiamo garantire la loro correttezza", dice il ricercatore dell'Eurac di Bolzano all'Ansa. (Alto Adige)

Covid, l'epidemiologa Bisceglia: "Nelle rianimazioni nessun under 50 è vaccinato. Curva epidemica destinata a salire"

- BOLZANO, 12 GEN - Il biostatistico Markus Falk boccia la proposta dell'infettivologo Matteo Bassetti di sospendere il bollettino giornaliero Covid. "I dati vanno pubblicati, finché possiamo garantire la loro correttezza", dice il ricercatore dell'Eurac di Bolzano all'ANSA. (Sky Tg24)

In sostanza la quarta ondata, con qualche ritardo rispetto al resto d'Italia, si sta manifestando anche in Puglia Ci sono due dati che servono per capire in quale situazione ci troviamo: il 12 dicembre scorso l'incidenza del virus in Puglia era di 64 casi per 100mila abitanti. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr