Equilibrio totale ma, nei momenti caldi, lo Zaksa è più forte della Trentino Itas: i polacchi vincono per 3 a 1 e conquistano la prima Champions della propria storia. Per Trento stagione con "zero tituli". LA CRONACA E LE RIFLESSIONI

Equilibrio totale ma, nei momenti caldi, lo Zaksa è più forte della Trentino Itas: i polacchi vincono per 3 a 1 e conquistano la prima Champions della propria storia. Per Trento stagione con zero tituli. LA CRONACA E LE RIFLESSIONI
il Dolomiti SPORT

Il mercato porterà Kazyiski e Lavia. Un attacco di Ale Michieletto, uno dei più positivi della Trentino Itas nella finalissima (foto Marco Trabalza). VERONA.

In una delle serate più importanti della propria storia ultraventenaria, la Trentino Itas non c'è.

Equilibrio totale ma, nei momenti caldi, lo Zaksa è più forte della Trentino Itas: i polacchi vincono per 3 a 1 e conquistano la prima Champions della propria storia. (il Dolomiti)

Ne parlano anche altre fonti

Il titolo lo conquistano i polacchi del Kedzierzyn-Kozle che si impongono per 3-1 con parziali di 25-22, 25-22, 20-25, 28-26 (Rai Sport)

L'Inter espugna lo Scida 2-0, Crotone in B

I nerazzurri, con 82 punti, possono laurearsi campioni d'Italia già domani, se il Sassuolo dovesse battere l'Atalanta. Lukaku innesca Perisic che affonda sulla destra e rimette la palla in mezzo: Lukaku è puntuale all'appuntamento e non sbaglia, 2-0. (Rai Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr