Danimarca: a 234 km/h con una Lamborghini, rischia la confisca definitiva dell'auto

Automoto.it ECONOMIA

Ne sa qualcosa un uomo di origine irachena, ma residente in Norvegia, che, a Copenhagen, in Danimarca, ha scoperto le pesanti conseguenze dell'eccesso di velocità previste dal Codice della Strada locale.

Oltre a una mullta salata, chi commette questo tipo di infrazione in Danimarca rischia anche la confisca definitiva del mezzo, che, in caso di guida pericolosa o spericolata, può essere addirittura messo all'asta. (Automoto.it)

Ne parlano anche altre fonti

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Lamborghini: è ufficiale, in arrivo la nuova Countach | ecco le foto della supercar. Su Ebay la troviamo in vendita a 59.900 euro La vettura venne perciò motorizzata con il V12 da 3929 cm³, già montato trasversalmente sulla Miura. (QuattroMania)

La Lamborghini Aventador SVJ. Parliamo infatti di una Lamborghini Aventador SVJ. Forse aveva ragione Umberto Eco sui social… Che sia Instagram, Facebook o Tik Tok, siamo ormai abituati a vedere idiozie di ogni tipo. (QuattroMania)

PER VEDERE LE IMMAGINI DELLA LAMBORGHINI HURACAN PERFORMANTE IN VENDITA – CLICCA . Il prezzo di vendita della vettura. Il nome Lamborghini equivale ad indicare un marchio che rispecchia velocità e potenza, supercar in grado di raggiungere velocità di punta elevate e regalare emozioni a chi si mette alla guida. (AutoMotoriNews)

il proprietario è stato inoltre multato per 11.000 corone danesi (circa 1.500 euro) Un norvegese di origini irachene che aveva appena speso 270.000 euro in Germania per l’acquisto di una Lamborghini Huracan, si è subito disilluso. (Soverato Web)

Ne sa qualcosa un automobilista di origini irachene che in Danimarca ha esagerato al volante di una Huracan Spyder. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 3,1 secondi, mentre la velocità massima è di 324 km/h. (Virgilio Motori)

il proprietario è stato inoltre multato per 11.000 corone danesi (circa 1.500 euro). I quotidiani danesi, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, riportano che, secondo la polizia, l’uomo era “un po’ incazzato” dopo il sequestro (Zoom24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr