Eitan rapito, il volo partito da Lugano

Eitan rapito, il volo partito da Lugano
Ticinonews.ch ESTERI

Tocca anche il Ticino la vicenda del rapimento del piccolo Eitan, il bimbo di sei anni unico sopravvissuto alla tragedia della funivia del Mottarone.

Il bimbo è stato affidato in prima istanza alla zia paterna Aya, che vive a Pavia, dal tribunale dei minori di Torino.

La famiglia materna ha dunque presentato ricorso contro la decisione dei giudici, che dovrebbe essere esaminata il 22 ottobre.

La zia paterna ha dunque presentato denuncia alla polizia italiana affermando che “il bambino è stato rapito dal nonno”

Il contenzioso. (Ticinonews.ch)

Se ne è parlato anche su altri giornali

(LaPresse) – Etty Peleg, la nonna del piccolo Eitan, unico sopravvissuto alla strage del Mottarone dello scorso 23 maggio e portato via da Pavia in Israele dal nonno Shmuel “era in Italia e ha preso parte al rapimento”. (LaPresse)

Funivia, zio Eitan: Nonna Etty ha preso parte al rapimento
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr