Allarme inflazione. I mercati sono sull'orlo di una crisi di nervi

AGI - Agenzia Italia ECONOMIA

È allarme sui mercati dopo il balzo del 4,2% dell'inflazione Usa a aprile.

Le Borse sono entrate in fibrillazione e sono sull'orlo di una crisi di nervi.

"I mercati", ha aggiunto, "si fidano abbastanza delle banche centrali che hanno detto che l'aumento dell'inflazione sarà temporaneo.

Diciamo che, se i prezzi non dovessero rientrare per giugno, luglio, tornando sotto al 3%, allora le fibrillazioni sui mercati cresceranno"

Sui mercati è in atto un riposizionamento. (AGI - Agenzia Italia)

Su altre fonti

Invece, ciò che stiamo probabilmente osservando è l'impatto indiretto di una maggiore inflazione dovuta a rendimenti obbligazionari più elevati su segmenti molto costosi del mercato azionario. Se l'inflazione è alta e in aumento o bassa e in calo, questo tende ad essere negativo per il mercato azionario”. (Advisoronline)

L’inflazione negli Stati Uniti supera le previsioni: i prezzi al consumo sono saliti del +0,8% nel mese di aprile 2021, e del +4,2% rispetto ai 12 mesi precedenti. La previsione di rialzo era però intorno al +3,6%, mentre il dato registrato del +4,2% è un valore che non veniva raggiunto e superato da settembre del 2008. (Starting Finance)

"Da ciò consegue un potenziale apprezzamento del dollaro fino in area 1,16/1,18 (oggi cross euro/dollaro a 1,20874, +0,20% ndr) entro giugno Escludendo queste componenti, possiamo dire che l'inflazione abbia avuto una ripresa solida, ma non troppo preoccupante per la Fed", ha sottolineato Frank Rybinski, Chief Macro Strategist di Aegon Asset Management. (Notizie - MSN Italia)

Sui mercati è in atto un riposizionamento. I mercati non hanno reagito bene all’aumento dell’inflazione. Le Borse sono entrate in fibrillazione e sono sull’orlo di una crisi di nervi. (EOS Sistemi avanzati scrl)

I piani pandemici messi a punto dall’amministrazione Biden, ma in Ci sono serie possibilità che quanto da lei stessa detto a mezza bocca tre settimane fa, si stia avverando. (Zazoom Blog)

Nonostante l’ampliamento dei tassi di inflazione breakeven USA, i mercati per lo più sono stati felici di accettare questa narrazione. Eppure, dato il buon supporto della qualità del credito, qualsiasi allargamento sostanziale negli spread potrebbe rappresentare un’opportunità di acquisto, a nostro avviso (lamiafinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr