Carabiniere di 49 anni muore per Covid: in servizio anche a Stilo, Campana e Guardavalle

Carabiniere di 49 anni muore per Covid: in servizio anche a Stilo, Campana e Guardavalle
Gazzetta del Sud - Edizione Calabria INTERNO

Entrato nell’Arma nel 1990 - si legge in una nota - ha prestato servizio nei primi anni presso la Stazione Carabinieri, prima di Pescorocchiano (Rieti), poi a quelle di Campana (Cosenza) e di Stilo (Reggio Calabria) e di Guardavalle (Catanzaro), per essere infine trasferito presso il Comando Carabinieri della Banca d’Italia.

Il Comandante Generale Teo Luzi e tutta l’Arma dei Carabinieri si stringono intorno alla famiglia dell’appuntato scelto qualifica speciale Domenico Silvestri, addetto al nucleo scorte di Vermicino del reparto scorte Carabinieri della Banca d’Italia, deceduto in queste ore a causa delle complicanze di una polmonite da coronavirus. (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

Su altre testate

Entrato nell’Arma nel 1990, ha prestato servizio nei primi anni presso la Stazione Carabinieri, prima di Pescorocchiano (Rieti), poi a quelle di Campana (Cosenza) e di Stilo (Reggio Calabria) e di Gardavalle (Catanzaro), per essere infine trasferito presso il Comando Carabinieri della Banca d’Italia. (Stretto web)

Domenico Silvestri". “Dopo 30 anni di servizio, sempre vicino e a tutela dei cittadini, ci lascia un servitore dello Stato, un professionista che ha dedicato la sua vita al prossimo, al Paese (RomaToday)

“Entrato nell’Arma nel 1990, ha prestato servizio presso alcune Stazioni Carabinieri nel Lazio e in Calabria, per essere infine trasferito presso il Comando Carabinieri della Banca d’Italia. Ciao Domenico” (TerzoBinario.it)

Rieti, Covid. Morto a Roma il carabiniere Domenico Silvestri, aveva 49 anni: negli anni '90 era in servizio nel Reatino

Un militare che ha servito, con umiltà, ogni giorno il suo Paese, finché oggi il virus lo ha portato via. (Corriere della Calabria)

Domenico Silvestri» Ne dà notizia il comando generale. (leggo.it)

Domenico Silvestri» Il militare lascia la moglie e due figlie». (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr