Tamponi rapidi, la Regione Veneto denuncia il professor Crisanti per diffamazione

Tamponi rapidi, la Regione Veneto denuncia il professor Crisanti per diffamazione
Il Mattino di Padova INTERNO

«Nessuno ha tolto la fiducia a Flor». Crisanti, direttore del'istituto di microbiologia dell'Università di Padova, è un dipendente della sanità del Veneto

PER APPROFONDIRE I test rapidi del Veneto sono sotto inchiesta: tutte le accuse ipotizzate dalla Procura. Il fascicolo è stato aperto all'inizio di marzo, e vede i magistrati procedere per l'ipotesi di diffamazione.

A presentare l'esposto è stato il direttore generale di Azienda Zero, Roberto Toniolo. (Il Mattino di Padova)

Ne parlano anche altre fonti

"E' dai tempi di Galileo che una procura non si occupa di giudicare un articolo scientifico". "Non ci voglio credere e mi sembra assurdo. E' dai tempi di Galileo che una procura non si occupa di giudicare un articolo scientifico". (Adnkronos)

Crisanti: "Io indagato? Assurdo: non succedeva dai tempi di Galileo Galilei"

Credo sia la prima volta che un argomento scientifico viene usato a scopo diffamatorio”. A dirlo all’Adnkronos è Andrea Crisanti, direttore del’istituto di microbiologia dell’Università di Padova, indagato dalla Procura di Padova che ha aperto un fascicolo per diffamazione. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr