Superbonus 110%, l'AdE sui criteri per il raggiungimento della percentuale del 60% dei lavori al 30 giugno 2022

Superbonus 110%, l'AdE sui criteri per il raggiungimento della percentuale del 60% dei lavori al 30 giugno 2022
Per saperne di più:
CASA&CLIMA.com ECONOMIA

Ciò a condizione, tuttavia, che al 30 giugno di tale anno siano stati effettuati almeno il 60 per cento dell'intervento complessivo.

Tutte le opere saranno progettate e certificate come da previsione normativa (certificazioni statiche preliminari, progetto strutturale, computo analitico degli oneri e collaudo finale).

Il completamento degli interventi, con le opere di finizione ed impiantistiche, avverrà entro i termini di validità del permesso di costruire (tre anni) mentre le opere aventi valenza strutturale termineranno entro il 31 dicembre 2022 ed entro giugno 2022 verrà completato il 60% delle stesse. (CASA&CLIMA.com)

Se ne è parlato anche su altri media

Recenti studi del Consiglio nazionale degli Ingegneri hanno messo in evidenza la portata economica ed occupazionale della spinta di questo strumento “Il Consiglio dei Ministri il 28 ottobre scorso – ricordano Puppa e Ceccarelli – ha approvato, tra le varie misure volte al rilancio dell’economia, anche una proroga del superbonus 110% fino al 31 dicembre 2023 per i condomini e le case popolari, mentre per il 2024 il bonus scende e viene portato al 70% delle spese sostenute e nel 2025 subisce un’ulteriore riduzione al 65%. (LuccaInDiretta)

Al momento, invece, il visto è richiesto solo nel caso di cessione del credito o sconto in fattura. STOP A CARO-PREZZI. Uno degli effetti collaterali dei bonus edilizi è stato il rialzo dei prezzi degli interventi, spesso ingiustificato. (Gazzetta del Sud)

Bonus facciate, il bonifico home banking va effettuato ai sensi delle ristrutturazioni edilizie o risparmio energetico? Utilizzando il 110 nella dichiarazione dei redditi, servono le due Ape pre-post e le asseverazioni qualità lavori e congruità prezzi? (La Repubblica)

MET - Consiglio della Regione. Edilizia: superbonus 110 per cento, sì alla proroga

La mozione, quindi, rileva la necessità di operare, nei confronti di Governo e Parlamento, affinché venga prevista la proroga del Superbonus anche per gli edifici non condominiali o Iacp, con conseguente estensione degli incentivi nel loro complesso almeno fino al 31 dicembre 2023. (gonews)

Quanto al Superbonus 110%, secondo Bani, è necessario rivedere il meccanismo di incentivazione riducendo l'ammontare rispetto al 110% e mantenendolo per un periodo molto lungo. (La Repubblica)

L’atto fa inoltre presente come originariamente la detrazione spettasse per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2021 e, per effetto di successive modifiche normative, il Superbonus sia stato prorogato al 30 giugno 2022 per le persone fisiche, al 31 dicembre 2022 per i condomini e al 30 giugno 2023 per gli Istituti autonomi case popolari (Iacp). (MET - Provincia di Firenze)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr