Regole Covid fino al 30 aprile, riaprono le seconde case

Regole Covid fino al 30 aprile, riaprono le seconde case
PMI.it INTERNO

Vediamo dunque in estrema sintesi cosa prevede il decreto 44/2021, che contiene le regole Covid applicabili dal 7 al 30 aprile.

Regole Covid dal 7 al 30 aprile. Decreto Covid, regole per aprile 31 Marzo 2021 In ogni Regione si applicano le regole su spostamenti e attività economiche previste dalla fascia di appartenenza, che però può essere solo rossa o arancione.

Resta invece fino all’11 aprile il divieto per la Toscana, e fino al 30 aprile per l’Alto Adige. (PMI.it)

Ne parlano anche altri giornali

Per i medici previsto uno scudo penale In alcuni casi potrà scattare anche sanzione pecuniaria e sospensione graduale dal servizio. (GiovinazzoViva)

Nuovo Decreto Covid. Ecco, in sintesi i principali provvedimenti adottati:. 🛑 ZONE. Fino al 30 aprile l’Italia sarà ancora suddivisa in zone arancioni o rosse. 🛑 ATTIVITÀ SPORTIVA. E’ inoltre sempre possibile svolgere attività motoria, ma solo in prossimità della propria abitazione, e attività sportiva all’aperto in forma individuale. (Prima la Valtellina)

Per i medici previsto uno scudo penale Tornano in presenza gli alunni fino alla prima media.Dal 7 aprile ci sarà uno stop alle zone gialle e bianche su tutto il territorio italiano, che sarà quindi diviso in aree rosse o arancioni fino al 30 aprile. (TerlizziViva)

Covid, Di Maio: Subito nuovo decreto per sostenere pmi

NUOVO DECRETO COVID REGOLE VALIDE DAL 7 AL 30 APRILE. 1. NUOVO DECRETO COVID APRILE TESTO DA SCARICARE. Ecco il TESTO (Pdf 104Kb) del nuovo decreto covid pdf da scaricare, con le regole valide fino al 30 aprile 2021, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. (Ti Consiglio)

Regioni arancioni e rosse - Vietati gli spostamenti fra regioni ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. 102 del 4 aprile, con decorrenza dal 7 aprile e sino al 30 aprile le istituzioni scolastiche della scuola primaria, della secondaria di primo grado, di secondo grado e CPIA devono garantire la, in luogo dell'attività in presenza. (CoratoViva)

Dobbiamo lavorare subito a un nuovo decreto che aiuti le piccole e medie imprese”. Lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr