Trovato il virus sui mezzi pubblici: ecco a cosa dovete fare attenzione

Trovato il virus sui mezzi pubblici: ecco a cosa dovete fare attenzione
ilGiornale.it INTERNO

Come riportato dall'agenzia Agi, sono stati eseguiti 756 tamponi di superficie su mezzi di trasporto e stazioni, in collaborazione con l’Asl, le Agenzie di protezione ambientale e gli enti universitari.

Negli ultimi giorni i Nas hanno effettuato verifiche sui mezzi di trasporto, nell’ambito dei controlli anti Covid.

Ma non solo, sono stati rilevati erogatori di gel disinfettante difettosi o mancanti, e l’assenza dei distanziatori posti sui sedili

I casi sono stati rilevati su autobus e vagoni della metro e ferroviari, operanti su linee di trasporto pubblico di Roma, Viterbo, Rieti, Latina, Frosinone, Varese e Grosseto (ilGiornale.it)

La notizia riportata su altre testate

Tra i tamponi di superficie raccolti sono emersi 32 casi di positività per la presenza di materiale genetico riconducibile al virus trovato in autobus, vagoni metro e treni. Testati autobus, metro, scuolabus e treni noché biglietterie, sale di attesa e stazioni. (Quotidiano.net)

Sono stati passati al setaccio 693 veicoli adibiti al trasporto, tra autobus urbani ed extraurbani, metropolitane, scuolabus, collegamenti ferroviari locali e di navigazione, ma anche biglietterie, sale di attesa e stazioni metro. (Ferrovie.info)

Negli ultimi giorni i Nas hanno eseguito 756 tamponi di superficie su mezzi di trasporto e stazioni di autobus, treni e metropolitane trovandone tracce dappertutto: obliteratrici, maniglie, sedie, barre di sostegno per i passeggeri, pulsanti di richiesta di fermata. (RagusaNews)

Covid, controlli su bus e treni: ecco come i Nas trovano tracce del virus

Gli interventi condotti negli ultimi giorni hanno interessato in Friuli Venezia Giulia 110 veicoli adibiti al trasporto, tra autobus urbani ed extraurbani, scuolabus, collegamenti ferroviari locali e di navigazione, ma anche biglietterie, sale di attesa e stazioni metro. (Telefriuli)

Controlli svolti in collaborazione con i locali servizi di Asl, Agenzie di Protezione Ambientale ed enti universitari, che hanno curato anche la fase di esame analitico per la ricerca del Covid 19. Gli interventi condotti negli ultimi giorni hanno interessato 693 veicoli, tra autobus urbani ed extraurbani, metropolitane, scuolabus, collegamenti ferroviari locali e di navigazione, ma anche biglietterie, sale di attesa e stazioni metro (Adnkronos)

Nel corso dell’attuale emergenza sanitaria, il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute ha realizzato, in stretta intesa con il Ministero della Salute, una campagna di controlli a livello nazionale al fine di verificare la corretta applicazione delle misure di contenimento epidemico nell’ambito dei servizi di trasporto pubblico, allo scopo di tutelare la salute dei numerosissimi utenti che usufruiscono dei mezzi di trasporto. (la VOCE del TRENTINO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr