Terza dose vaccino, ok dopo 5 mesi: c'è il via libera

Adnkronos INTERNO

Terza dose vaccino anti-covid dopo 5 mesi, c'è il via libera.

Nella tarda serata, quindi, la circolare: somministrazioni anticipate del 'booster' al via a partire da domani.

Eventuali strette vanno misurate sui 'ribelli' del vaccino: non paghino tutti gli italiani, la richiesta dei governatori

Da domani mercoledì 24 novembre sarà dunque possibile ricevere la dose 'booster' "a 5 mesi dal completamento del primo ciclo". (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Terza dose in anticipo quindi per affrontare la quarta ondata. In precedenza, con l’ok dell’Aifa, il Governo aveva riferito nell’incontro con i presidenti delle Regioni che in Italia ci si avvierà verso la possibilità di somministrare la terza dose o il richiamo cinque mesi dopo l’ultima inoculazione. (Il Capoluogo)

È stato anticipato a 5 mesi il richiamo relativo alla terza dose del vaccino anti Covid. Anche chi è stato vaccinato con Sputnik, Sinovac e Sinopharm potrà partecipare alla nuova fase della campagna: una sola dose di Pfizer o Moderna (Chietitoday)

Il governo riflette su tutte le proposte ma vuole evitare derive assembleari o forzature normative. Vedi alla voce Green pass. (Quotidiano.net)

Dopo l’ultimo parere di AIFA sarà possibile farla a 5 mesi dal completamento del primo ciclo. Vacciniamoci tutti per essere più forti”. (Sputnik Italia)

L’obiettivo è quello di tenere aperto il Paese ed evitare contraccolpi alla ripresa economica che finalmente muove passi decisi. Incontro Governo – Regioni. Premiare i cittadini vaccinati e offrire certezze alle categorie produttive quanto hanno chiesto infatti le Regioni al governo durante il vertice di ieri. (Il Reggino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr