Green pass in azienda, il presidente di Ima: "Pago tamponi ai dipendenti solo per un mese"

Green pass in azienda, il presidente di Ima: Pago tamponi ai dipendenti solo per un mese
il Resto del Carlino INTERNO

Poi c’è il decreto che impone il Green pass, da noi condiviso, e accettato anche dai nostri lavoratori - vaccinati a larga maggioranza - che però ha creato livelli di conflittualità crescenti con grandi strumentalizzazioni di varia natura.

Ed è la ragione per cui, senza contrastare questo provvedimento, perché per me il Green pass è sacrosanto, moratorie temporanee possono ovviare a questo tipo di problema"

Bologna, 12 ottobre 2021 - Alberto Vacchi è il presidente e amministratore delegato di Ima e la sua azienda è tra quelle che pagheranno i tamponi ai dipendenti che ne necessitano per avere il Green pass. (il Resto del Carlino)

Ne parlano anche altre testate

Si registra una saldatura di fatto tra il mondo dell’impresa e le istituzioni: il green pass è uno strumento fondamentale su cui non si può arretrare di un centimetro. E così Confindustria ribadisce il sì all’accoppiata green pass-vaccini e la Regione Toscana si schiera per non ampliare la copertura oraria dei tamponi (48 ore e non 72). (LA NAZIONE)

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, michela. (Investing.com)

Obbligo green pass lavoratori non ha effetti sperati su nuove vaccinazioni - report

Chi lavora in smart working non deve avere il green pass, che serve per accedere ai luoghi di lavoro I primi, colti senza green pass sul luogo di lavoro, dovranno pagare una sanzione pecuniaria da 600 a 1.500 euro. (Wired.it)

Un'operatrice sanitaria riempie la siringa con una dose di vaccino contro il Covid-19. di Francesco Zecchini. ROMA (Reuters) - Il tentativo del governo italiano di incrementare le nuove vaccinazioni rendendo obbligatoria la presentazione del discusso "green pass" non sta avendo i risultati sperati. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr