Il Pronto Soccorso dell'Ospedale Umberto I assaltato dai manifestanti no green pass

Il Pronto Soccorso dell'Ospedale Umberto I assaltato dai manifestanti no green pass
Notizie - MSN Italia INTERNO

Una infermiera è stata colpita in testa con una bottiglia durante l'assalto, ha riferito D'Amato.

"E' stata colpita durante la colluttazione e poi refertata con alcuni giorni- spiega D'Amato - l'assalto è scattato perché uno dei fermati, un uomo proveniente dalla Sicilia, era stato ricoverato in ospedale.

Il Pronto Soccorso dell'Ospedale Umberto I assaltato dai manifestanti no green pass. Autore: dalla redazione. (Notizie - MSN Italia)

Ne parlano anche altre testate

Durante le violenze, un’infermiera sarebbe stata colpita alla testa da un bottiglia. Nel reparto, infatti, era stato ricoverato un facinoroso siciliano che si trovava in stato di fermo. (NewSicilia)

Ieri al grido di ‘No Green Pass’ e ‘libertà’ un gruppo di manifestanti No vax ha occupato anche la sede nazionale della Cgil in Corso d’Italia a Roma Assalto al pronto soccorso dell’Umberto I: 4 feriti. (Monti Prenestini)

Durante il triage, l'uomo ha insultato e aggredito, non solo verbalmente, alcuni operatori sanitari e il personale di vigilanza. cronaca. (Adnkronos) - Devastato il pronto soccorso dell'Umberto I da un gruppo di manifestanti no green pass coinvolti nelle violenze di ieri a Roma. (SassariNotizie.com)

Roma, assalto nella notte al pronto soccorso dell’Umberto I: 4 feriti

Devastato il pronto soccorso dell'Umberto I da un gruppo di manifestanti no green pass coinvolti nelle violenze di ieri a Roma. Il bilancio purtroppo parla di due operatori sanitari feriti, una infermiera ha ricevuto una bottiglia in testa e due agenti feriti (La Sicilia)

Scontri che hanno portato al ferimento di 38 appartenti alle forze dell'ordine e all'assalto della sede storica della Cgil in Corso d'Italia. Piena fiducia nel lavoro della magistratura e delle forze dell'ordine affinché individuino al più presto i responsabili» (Il Piccolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr