;

Quei privilegi costosi riservati ad Alitalia

Quei privilegi costosi riservati ad Alitalia
Corriere della Sera Corriere della Sera (Economia)

L’ennesimo prestito ponte alla compagnia aerea, una volta di bandiera (ma se fosse ancora così perché molte Regioni incentivano, giustamente dal loro punto di vista, i voli Ryanair o Easyjet?)

Si tira a campare, dando un calcio alla lattina, nella speranza che si trovi, tra rinvii, proroghe, misure ad hoc, un azionista stabile.

Che cosa avremmo potuto fare con i circa nove miliardi persi in questi anni dall’Alitalia e pagati in larghissima parte dai contribuenti?

L’americana Delta non vuol metterci più del 10 per cento a dimostrazione di un irrefrenabile entusiasmo a investire in Italia.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.