Maxi sequestro di pellet contraffatto: 24 tonnellate dai Paesi dell'Est

Maxi sequestro di pellet contraffatto: 24 tonnellate dai Paesi dell'Est
Altri dettagli:
ilgazzettino.it INTERNO

I CONTROLLI. Gli agenti del Nucleo controllo mezzi pesanti hanno fermato un autoarticolato immatricolato in Bosnia proveniente dall'est Europa e diretto a.

E' successo a Borgorico lungo la Sr308 Nuova strada del Santo.

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

entidue bancali di pellet contraffatti per un peso complessivo di 24 tonnellate sono stati intercettati e sequestrati l'altro giorno dagli agenti della Polizia locale della Federazione del Camposampierese. (ilgazzettino.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Un prodotto tecnologico e. Questi i punti forti del nuovo robot “Stig”, pensato, sviluppato, testato e prodotto alla Stiga. (ilgazzettino.it)

«Una donna meccanico di biciclette - sottolinea Anna con orgoglio - Lasciare è una scelta dolorosa ma comincio a sentire il peso dell'età. Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (ilgazzettino.it)

Perché è proprio in quei momenti, quando non sono oggetto del controllo diretto degli adulti, che dimostrano la loro intelligenza e il senso di responsabilità, ormai. «Il caso degli 11 studenti positivi al Covid in una sola classe deve spingere gli studenti e le studentesse a rispettare le norme anche fuori della scuola, nei luoghi in cui si incontrano, dove svolgono attività sportiva, in ogni momento della loro giornata. (ilgazzettino.it)

Gita in montagna, due amici di 21 anni restano bloccati tutta la notte nel bivacco

Ieri il taglio del nastro alla Stiga e un brindisi per celebrare l’ultima innovazione: si chiama “Stig” ed è uno dei robot tagliaerba più leggeri nel mercato per non stressare l’erba, interamente ideato, progettato e realizzato nel quartier generale di Castelfranco. (la tribuna di Treviso)

APPROFONDIMENTI UDINE Donna cade e si frattura in montagna: salvata nella notte sotto la. ue escursionisti, due amici 21enni di Pianiga, nel veneziano, si sono imbattuti in difficioltà impreviste ieri sera, 1 maggio, attorno alle 21.20, mentre erano in cammino lungo il sentiero che porta al Bivacco Col Mandro, 1.850 metri di altitudine, sul Monte Alto di Pelsa. (ilgazzettino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr