Appalti senza gara, limiti all'abuso d'ufficio, procedure rapide: pronta la bozza del decreto Semplificazioni

Appalti senza gara, limiti all'abuso d'ufficio, procedure rapide: pronta la bozza del decreto Semplificazioni
Notizie - MSN Italia Notizie - MSN Italia (Interno)

Fornito da Corriere della Sera. L’emergenza coronavirus ci ha fatto toccare con mano quanto la burocrazia ostacoli l’applicazione dei provvedimenti.

Così come le norme che velocizzano le procedure in materia di Valutazione di impatto ambientale (Via) e di autorizzazioni da parte degli enti locali.

Ne parlano anche altre fonti

Previste semplificazioni anche per il rilascio della carta d’identità elettronica. Tra le priorità, l'abbattimento dei tempi di durata del procedimento di Valutazione impatto ambientale (Via) che arrivano anche a punte estreme di dieci anni. (Notizie - MSN Italia)

Prende corpo il dl Semplificazioni che, come emerge da una bozza che l’Adnkronos ha potuto visionare, consta di tre titoli: semplificazioni in materia di contratti pubblici ed edilizia; semplificazioni procedimentali e responsabilità; misure di semplificazione digitale e per il sostegno e la diffusione dell’amministrazione digitale. (TeleNicosia)

Oggi l’articolo 36 del Codice appalti, più volte modificato negli ultimi anni (l’ultimo intervento risale allo sblocca cantieri del governo gialloverde) prevede procedure differenziate in base alle soglie e alla tipologia di contratto. (L'agone)

«Il prossimo impegno concordato con gli alleati di governo è il dc Semplificazioni che porteremo in Cdm giovedì», così dopo mesi di rinvii il decreto potrebbe vedere la luce proprio questa settimana. Infatti, l’ultimo treno per la ripresa dell’Italia sembra essere proprio il decreto Semplificazioni. (MeteoWeek)

Sarà istituito anche un fondo specifico per la prosecuzione delle opere, per evitare stop a causa di temporanea mancanza di fondi. (Corriere Quotidiano)

Dai contratti pubblici ed edilizia alla green economy passando per la pubblica amministrazione. Il governo prevede inoltre di snellire autocertificazioni, istanze e dichiarazioni “direttamente da mobile tramite AppIO”, la app dei servizi pubblici la cui versione beta è stata lanciata in primavera. (ROMA on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr