Discoteche, la riapertura quando? Green pass, mascherine e niente ballo ecco le regole

Discoteche, la riapertura quando? Green pass, mascherine e niente ballo ecco le regole
leggo.it INTERNO

È quanto emerso dall'incontro di oggi al ministero della Salute tra i gestori delle discoteche e il sottosegretario Andrea Costa.

Il primo incontro. Dopo un primo incontro al ministero della Salute tra il sottosegretario Andrea Costa e i gestori delle sale da ballo, emerge una convergenza sulla ripartenza a luglio e l'utilizzo del green pass

Regole (e divieti) in zona bianca. Discoteche, il nuovo protocollo. (leggo.it)

Su altre testate

(Agenzia Vista) Roma, 08 giugno 2021 “L’obiettivo è ripartire dal primo luglio con dei protocolli di sicurezza, tamponi a cura dei gestori, con i vaccini. Meglio un divertimento sano e controllato ce le ammucchiate e dei rave fuori controllo. (Il Messaggero)

Green pass? A sbloccare una situazione complicata potrebbe essere il pass vaccinale, strumento che pare mettere tutti d’accordo, dalle associazioni di categoria allo stesso ministro. (Il Riformista)

"Ho dato la mia disponibilità a incontrare le associazioni di gestori di discoteche perché penso sia urgente dare anche a loro delle risposte ", ha dichiarato Costa. "Io credo che si possa trovare una soluzione per declinarlo anche alle discoteche" , ha infatti dichiarato il sottosegretario Costa. (il Giornale)

Salvini vuole riaprire le discoteche dal 1° luglio, Regioni sono d’accordo: “Accesso con Green Pass”

Non solo, ai microfoni di Radio Capital, Fedriga ha proseguito, sempre parlando dell'ipotesi di riaprire solo a chi ha il Green Pass: "I passaggi verso la normalità devono essere abbinati ai vaccini. (Fanpage.it)

Quanto ai protocolli da rispettare, l’ipotesi emersa è che la mascherina venga mantenuta e resti obbligatoria almeno in una prima fase, ma non al momento del ballo. E’ l’ipotesi emersa oggi dall’incontro al ministero della Salute con il Silb, il sindacato dei gestori delle sale da ballo, anche alla luce del fatto che si avranno a disposizione altri venti giorni di tempo per vaccinare i giovani e arrivare ad una soglia di sicurezza che consenta la riapertura delle attività. (L'Unione Sarda.it)

È il mondo di discoteche e locali da ballo, fermo dal 23 febbraio, con una drammatica flessione dei ricavi. E ultimi nell’agenda di Governo, che a poco meno di un mese dal Decreto riaperture, ha convocato per oggi, a Roma, al ministero della Salute, un vertice sull’unica attività che non conosce la data della ripartenza. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr