TuttoFood 2021: Coldiretti, la filiera cibo vale 575 miliardi - OglioPoNews

OglioPoNews ECONOMIA

Una rete diffusa lungo tutto il territorio che – spiega la Coldiretti – viene quotidianamente rifornita dalle campagne italiane dove stalle, serre e aziende hanno continuato a produrre nonostante le difficoltà legate al Covid, garantendo le forniture di prodotti alimentari sulle tavole degli italiani.

Il Belpaese – continua la Coldiretti – è il primo produttore Ue di riso, grano duro e vino e di molte verdure e ortaggi tipici della dieta mediterranea come pomodori, melanzane, carciofi, cicoria fresca, indivie, sedano e finocchi. (OglioPoNews)

Su altri media

Tra i principali clienti del Made in Italy a tavola ci sono gli Stati Uniti che si collocano al secondo posto con un incremento del 3% a luglio. Il Recovery Plan – conclude Prandini – rappresenta dunque una occasione unica da non perdere per superare i ritardi accumulati e aumentare la competitività delle imprese sui mercati interno ed estero” (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

C'è molto entusiasmo attorno a Host e TuttoFood che tornano in presenza con Meat Tech. Credo che ci vorranno due o tre anni per tornare ai momenti precedenti, speriamo anche di superarli (ilGiornale.it)

Il nostro intento è anche quello di presidiare altre categorie merceologiche, oltre alla pasta, per soddisfare le richieste dei nostri consumatori in ogni momento della giornata" – conclude Francesco Andriani, Vice Presidente e AD dell'azienda (GravinaLife)

Lo Chef proporrà alcune ricette per gustare al meglio lo Spaghettone realizzato in collaborazione con Pasta Armando. Grazie a questo e alla perfetta tracciabilità dell’intero processo produttivo – dal campo al singolo pack – Pasta Armando è certificata “Metodo Zero Residui di Pesticidi e Glifosato”. (Orticalab)

Il pandujotto, sta incuriosendo i tanti visitatori e si propone sulle tavole del post-covid come un prodotto innovativo e che esprime la voglia di ritornare alla normalità in un clima di condivisione e spensieratezza. (ItalyNews.it)

MeteoWeb. Fra gli altri mercati – evidenzia la Coldiretti – si segnala la crescita del 14% in quello russo e del 50% su quello cinese“. (MeteoWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr