Fotovoltaico per uso residenziale e in condominio

Infobuildenergia ECONOMIA

Indice degli argomenti: Puntare sul fotovoltaico per uso residenziale è una scelta presa sempre più in considerazione a fronte dei vantaggi ottenibili, in termini di risparmio sui costi energetici oltre che per contare su una produzione di energia pulita. In generale, nei primi sei mesi di quest’anno l’incremento di impianti installati è stato del 149% rispetto allo stesso periodo 2021. Il residenziale è il settore trainante. (Infobuildenergia)

Su altri giornali

Per risparmiare sulla bolletta dell’energia, molte persone decidono di staccarsi dalla rete: questo è possibile con i pannelli solari ed in particolare con un impianto fotovoltaico ad isola. Andiamo a scoprire come si può attuare un sistema del genere essere indipendenti dalla rete. (Informazione Ambiente)

La forza idrica continua ad essere la principale fonte indigena di energia rinnovabile Di questi, il 48,3% circa è prodotto in impianti ad acqua fluente, il 47,5 % in impianti ad accumulazione e il 4,2% in impianti ad accumulazione con pompaggio. (Prima Pagina - SWI swissinfo.ch)

Installare un impianto fotovoltaico è un investimento vantaggioso non solo dal punto di vista economico nel lungo termine, ma anche soprattutto da un punto di vista ecosostenibile, ed è per questo che sempre più persone si rivolgono alle aziende chiedendo un preventivo, informandosi sui costi di installazione. (Money.it)

Si spiega dunque il boom di richieste per l'installazione di impianti fotovoltaici, spinte anche dagli incentivi statali finalizzati proprio ad incrementare l'impiego di altre fonti rinnovabili. Nel 2022 famiglie e imprese stanno facendo i conti con dei costi dell'energia fuori controllo e con aumenti del 120-140% annui secondo l'Osservatorio Confcommercio Energia. (Money.it)

Ma prima di iniziare i lavori di efficientamento energetico della propria abitazione, è bene capire quanti pannelli solari servono per un’intera casa e le tipologie di prodotto più adatte alle specifiche esigenze. (Periodico Daily)

Una delle prime domande di chi si approccia al mercato degli impianti di energia rinnovabile è la seguente: cosa succede all’energia non consumata prodotta dall’impianto? Consapevoli del fatto che l’energia, per definizione, appena si crea, si consuma, la domanda è lecita, e la risposta incide in modo significativo sui risparmi futuri e, di conseguenza, sul costo del kWh da fotovoltaico. (OffertEnergia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr