Djokovic, l’Australia annulla il visto per la seconda volta

Djokovic, l’Australia annulla il visto per la seconda volta
Il Fatto Quotidiano SPORT

E a quanto pare non sarà l’ultimo nella vicenda della partecipazione (a questo punto mancata) di Novak Djokovic agli Australian Open.

È quanto deciso dal giudice dello Stato di Vittoria Anthony Kelly dopo la richiesta del governo, almeno stando a quanto riferito dal quotidiano australiano The Age.

Nella fattispecie il giudice ha ordinato ai funzionari di frontiera di non espellere il tennista fino all’esito della battaglia legale in corso. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altri media

Questa decisione arriva dopo le ordinanze del Circuito federale e del tribunale della famiglia del 10 gennaio 2022 che ha annullato una precedente decisione per motivi di equità procedurale. “"Oggi ho esercitato il mio potere ai sensi dell’articolo 133C(3) della legge sulla migrazione di annullare il visto di Novak Djokovic per motivi di salute e buon ordine, sulla base del fatto che ciò fosse nell’interesse pubblico. (Tennis World Italia)

Ma l’espulsione dal Paese è stata sospesa in attesa dell’udienza definitiva, che dovrebbe tenersi nel weekend Una situazione che il campione britannico, in conferenza stampa, ha definito «non buona per il tennis, stiamo parlando di politica». (Open)

Djokovic, il governo australiano cancella di nuovo il visto

Il tennista non potrà insomma disputare il primo turno degli Open di Australia, nonostante fosse già stato inserito in tabellone Il governo Morrison è fermamente impegnato a proteggere i confini dell’Australia, in particolare in relazione alla pandemia di COVID-19». (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr