La Borsa, gli indici del 29 luglio 2021

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

L’economia Usa che cresce senza fiammate rendendo ancora necessario il supporto della Federale Reserve, pronta ieri a ribadire l’impegno negli acquisti sui mercati, ha dato la spinta alle Borse europee che hanno chiuso in rialzo la seduta del 29 luglio mentre al di là dell’Atlantico Wall Street sta aggiornando i suoi record: in questo quadro favorevole all’azionario, l’attenzione si è concentrata sulle trimestrali dei gruppi quotati e gli acquisti hanno premiato il settore auto – sulla scia dei conti di Ford e Volkswagen - e le società delle materie prime. (Il Sole 24 ORE)

Su altri media

L’analisi quantitativa evidenzia un interessante rafforzamento della pressione rialzista: dopo una breve pausa di consolidamento sopra 1,78 è possibile un nuovo balzo in avanti, con un primo target in area 1,8450-1,85. (Milano Finanza)

Spesso accade che il rettangoli vengano rotti da una candela, dopodiché ci sia appoggi sul lato del rettangolo rotto e poi i prezzi partano veramente in direzione. In tal caso, con stop-loss a 4,97 si potrà andare a cercare altri lidi, forse i massimi precedenti di area 6,80 euro (Figura 3). (Bluerating.com)

A incidere sui migliori e peggiori di Piazza Affari è anche l'ondata di, che fotografano una situazione comunque in miglioramento per la maggioranza delle società. Bilancio positivo per la borsa americana, dove l'vanta un progresso dello 0,60%. (Teleborsa)

Parametrando.; Euronext ha chiuso il secondo trimestre dell'anno con 328 milioni di ricavi contro i 210,7 milioni di un anno prima, battendo le attese del consenso Bloomberg per 178,6 milioni. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr