Luana D'Orazio: morta sul lavoro intrappolata in un macchinario

Luana D'Orazio: morta sul lavoro intrappolata in un macchinario
Approfondimenti:
neXt Quotidiano INTERNO

Ieri è morta mentre lavorava: è finita intrappolata in un macchinario in una fabbrica tessile a Montemurlo.

Si chiamava Luana D’Orazio ed era una mamma: è morta sul lavoro intrappolata in un macchinario. L’incidente a Luana D’Orazio è avvenuto alle dieci di ieri: la ragazza stava lavorando a un orditoio quando è rimasta agganciata al rullo, finendo intrappolata nel macchinario.

Luana D’Orazio aveva solo 22 anni. (neXt Quotidiano)

La notizia riportata su altri giornali

Un’operaia di 23 anni residente a Pistoia ha perso la vita questa mattina, intorno alle 10, mentre lavorava in una fabbrica tessile a Montemurlo, in provincia di Prato. srl di Frosinone, di cui si riconosceva il marchio sui pantaloni di un operaio ripreso nella foto d’archivio, è totalmente estranea all’incidente sul lavoro avvenuto a Prato (Il Fatto Quotidiano)

I compagni di lavoro dicono di aver visto la ragazza risucchiata dal rullo della macchina dove era rimasta impigliata. Luana è morta stamani poco prima delle 10 inghiottita da una macchina tessile. (RagusaNews)

Queste, invece, sono le proposte dell’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dopo la morte della giovane operaia Il caso della giovane, che lascia un figlio di 5 anni, ha scatenato indignazione e riacceso i riflettori sull’emergenza della sicurezza sul lavoro. (askanews)

Incidente in una fabbrica nel Pratese: 22enne viene risucchiata da un rullo. Era da poco mamma

Luana D’Orazio, giovane operaia e anche giovane mamma di un bambino, è morta ieri in un azienda tessile a Montemurlo in provincia di Prato. I vigili del fuoco hanno potuto soltanto estrarre il corpo senza vita, il macchinario è stato sequestrato (Il Fatto Vesuviano)

Lo ricordano anche i sindacati Cgil, Cisl e Uil di Prato, che stanno organizzando una "forte azione di mobilitazione" per venerdì Secondo una prima ricostruzione, la 22enne sarebbe rimasta impigliata nel rullo del macchinario a cui stava lavorando venendo poi trascinata. (Il Messaggero Veneto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr