Il risveglio dei lealisti in Irlanda del Nord

Il risveglio dei lealisti in Irlanda del Nord
L'Espresso ESTERI

La comunità filo-britannica dell’Irlanda del Nord percepisce il rischio e non sembra essere disposta ad accettarlo in maniera passiva

Il fenomeno del “recreational rioting”, gli incidenti fatti quasi per divertimento, è ancora in voga tra le nuove generazioni nordirlandesi.

Comportamenti derivanti sia dal disagio sociale presente in molti quartieri, sia dai retaggi del passato che stentano ad abbandonare l’Irlanda del Nord. (L'Espresso)

Ne parlano anche altri media

Milano, 8 apr. (LaPresse) – Escalation di violenze nel Nord Irlanda dove negli ultimi giorni si sono registrati scontri e lanci di molotov tra protestanti e cattolici a Belfast e in diverse città, con oltre 50 poliziotti feriti e 10 fermi. (LaPresse)

Cammina leggera perché cammini so… - angelaalacchi : RT @SalaLettura: “ io essendo povero ho soltanto i miei sogni e i miei sogni ho steso sotto i tuoi piedi. Lunedì, alla luce del sole, è avvenuta una . (Zazoom Blog)

Tensioni alle stelle. Ma a rovinare la festa del premier c'è una situazione in Irlanda del Nord che diventa sempre più preoccupante, con le tensioni che salgono nella nazione dove gli unionisti più radicali si oppongono all'accordo sulla Brexit per le conseguenze che sta avendo sull'Ulster. (EuropaToday)

Brexit e rimostranze lealiste, cresce la tensione nell’Irlanda del Nord

Un affronto, o un pretesto, per la causa lealista che si è trasformato in conflitto con la polizia e appello a scendere in strada. Una settimana di passione, quella pasquale appena trascorsa, per le contee lealiste dell’Irlanda del Nord con guerriglia in strada, molotov e sassi alla polizia. (Londra, Italia)

Si sono spaventati e hanno deciso di attaccare la polizia”. La paura che il protocollo, concordato tra il premier Boris Johnson e la Ue, porti questa regione fuori dal Regno Unito è sempre più forte tra i protestanti”, spiega ancora l’esperto (Servizio Informazione Religiosa)

C’è uno spettro che si aggira nelle sei contee britanniche della storica regione dell’Ulster: negli ultimi mesi infatti, il livello dello scontro sembra nuovamente essersi pericolosamente alzato. Soltanto una soluzione politica, l’ennesima, potrà evitare una pericolosa deriva: serve intervenire in fretta, e in maniera mirata ed equilibrata, perché altrimenti il fronte nordirlandese potrebbe tornare ad essere il più caldo d’Europa. (Barbadillo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr