Crisi Evergrande, siamo davvero di fronte a una nuova Lehman Brothers?

Sky Tg24 ECONOMIA

Non è però di questo avviso Maria Paola Toschi, Market Strategist JP Morgan Asset Management, ospite a Sky TG24 Business.

La crisi di Evergrande, che sarà chiamata giovedì a ripagare circa 80 milioni di dollari di interessi sul suo debito extra-large, sta agitando i mercati finanziari.

Secondo alcuni esperti no, perché Evergrande è meno interconnessa al resto del sistema finanziario cinese rispetto alla banca d'affari americana fallita nel 2008. (Sky Tg24 )

Se ne è parlato anche su altri media

Evergrande, malgrado i suoi 200.000 dipedenti e gli altri 3,8 milioni di occupati legati all'indotto, sta affrontando "sfide affrontare senza precedenti" a causa del debito monstre di 305 miliardi di dollari Il fallimento, però, non è scongiurato: il collosso immobiliare cinese ha debiti per 260 miliardi di euro e il 29 settembre scade un’altra tranche di bond. (Il Mattino di Padova)

A paventare la fosca previsione è la crisi del debito che ha coinvolto il colosso asiatico della finanza immobiliare Evergrande. Il gruppo immobiliare a rischio crack “accelererà il lavoro” e Xu assicura la ripresa per “garantire la consegna” dei progetti immobiliari (IL GIORNO)

Lo riporta Bloomberg sul suo sito. (LaPresse) – Il colosso cinese Evergrande ha negoziato un piano di pagamenti di interessi per 232 milioni di yuan (35,9 milioni di dollari). (LaPresse)

Il che porta a sua volta ad un’altra domanda: cosa monitorare per organizzare il portafoglio dopo il caso Evergrande ed in vista anche di una forte ripresa dell’inflazione? (Proiezioni di Borsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr