Mario Draghi, il retroscena: avvoltoi in volo sul premier, M5s e Pd preparano l'agguato per far saltare il governo

Mario Draghi, il retroscena: avvoltoi in volo sul premier, M5s e Pd preparano l'agguato per far saltare il governo
LiberoQuotidiano.it INTERNO

Il Pd, che non ne poteva più del decisionismo autoreferenziale di Conte e sperava, cambiando cavallo, di annettere moralmente e cancellare elettoralmente i grillini.

La Lega, che usciva dal ghetto dove. la propaganda anti-sovranista l'aveva cacciata e si riproponeva ai suoi elettori come forza di governo non solo territoriale.

La via d'uscita ce l'ha: il Quirinale, un'opzione alla quale il Pd non potrebbe opporsi senza far cadere il governo

L'obiettivo è far saltare i finanziamenti alla Guardia Costiera libica, con la scusa che non si tratta di stinchi di santi. (LiberoQuotidiano.it)

Su altri media

E viene raggiunto a pari merito dal presidente leghista del Veneto Luca Zaia che fa un balzo di 6 punti. Appena dietro arriva Paolo Gentiloni (48), mentre ottengono 44 punti di gradimento Matteo Salvini (-1), Dario Franceschini e Stefano Bonaccini. (Il Fatto Quotidiano)

Conte batte Grillo 3-1

Vedremo l’esito del voto on line e delle reazioni nei gruppi parlamentari, ma sin d’ora un punto è chiaro: il M5S di Conte sarà amico tiepido (anzi freddino) del governo Draghi, con buona pace di Grillo Veniamo però al tema del confronto trai due, che oggi come oggi vede vincitore Conte con il netto punteggio di 3-1. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr