Tesla nel mirino della Sec, inchiesta sui pannelli solari

il Giornale ECONOMIA

Walmart aveva citato in giudizio l'azienda nel 2019 in seguito a incendi in sette dei suoi negozi con pannelli solari montati sul tetto

Un pasticciaccio brutto di pannelli solari, come ci racconta Reuters, col vizietto di prendere fuoco.

Non è la prima volta che Tesla ha problemi con i suoi pannelli solari.

L'uomo che bollava i bitcoin in quanto inquinanti (salvo poi riabilitarli, poiché pecunia non olet, anche se digitale), vede la sua Tesla finire sotto la lente della Sec, l'organo di vigilanza della Borsa Usa. (il Giornale)

Su altre testate

Nella denuncia Henkes ha affermato che Tesla e SolarCity, acquisita nel 2016, non hanno ammesso, tra l’altro, che gli incendi potrebbero essere causati da connettori elettrici difettosi. (Il Sole 24 ORE)

Azioni Tesla in calo a Wall Street dopo che la Sec (autorità di vigilanza sui mercati statunitensi) ha annunciato di avere aperto un’indagine sulla società in merito alle sue attività nel settore dei pannelli solari. (Il Fatto Quotidiano)

Non c’è pace per Tesla nei rapporti con gli enti regolatori. Non solo: secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore oggi in edicola, Henkes avrebbe anche aggiunto che Tesla e SolarCity, acquisita nel 2016, non avrebbero ammesso che gli incendi potrebbero essere causati da connettori elettrici difettosi. (FormulaPassion.it)

La Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha reso pubblico il problema ai pannelli solari in risposta a una richiesta del Freedom of Information Act di Steven Henkes, un ex responsabile della qualità sul campo di Tesla. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr