Covid Italia, Rasi: "Ci saranno altre varianti, sì al green pass"

Covid Italia, Rasi: Ci saranno altre varianti, sì al green pass
Adnkronos INTERNO

Nei prossimi 10 giorni sapremo se questo si tradurrà in ospedalizzazioni e di quale severità, oppure no", spiega ancora Rasi.

Speriamo che il fatto che è coinvolta soprattutto la fascia bassa significhi solo più infezioni ma non più ricoveri

E quindi, di fronte a questo, è il docente stesso che viene esposto a possibili varianti che continueranno a esserci.

Sperando che così rinsavisca e fornisca un'educazione e un esempio validi ai suoi allievi", rimarca Rasi. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altre testate

Quindi conclude: “Nei prossimi mesi bisognerà vedere quanti non vaccinati rimarranno, quanto si ammaleranno e quanto aiuteranno la circolazione del virus “Per la scienza ora vale la pensa fare il vaccino fino ai 12 anni – dice in un’intervista a La Stampa – e poi probabilmente si scenderà a sei”. (Il Fatto Quotidiano)

Su queste popolazioni specifiche vale la pena iniziare a considerare una terza dose". Nei prossimi 10 giorni sapremo se questo si tradurrà in ospedalizzazioni e di quale severità, oppure no", spiega ancora Rasi all'Adnkronos. (Adnkronos)

Vaccini sconsigliati per i giovani? L’ex capo dell’Ema Rasi: «Mai stati così sicuri: vanno fatti anche a giovani e bambini»

Per l’ex presidente dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema), introdurre l’obbligo del green pass è una via obbligata “perché i 25-30 milioni di italiani che alla fine hanno deciso di vaccinarsi hanno tutto il diritto di godere appieno dei benefici di questa scelta. (Sputnik Italia)

Per farlo, dice il professore di Microbiologia dell’università Tor Vergata di Roma, vale la pena vaccinare i bambini fino ai 12 anni, «e poi probabilmente si scenderà a sei». Anticipare il virus, estendere il più possibile il Green Pass e vaccinare anche i giovani fino ai 12 anni. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr