La Scolca lancia il suo eWine club

La Scolca lancia il suo eWine club
Horeca News ECONOMIA

Punteremo su nuove esperienze di acquisto e momenti in cui il vino si unisce al food, al wellness e allo sport.

Si punta alla condivisione delle wine experience indoor e outdoor, create sulla base di nuovi interessi e bisogni del pubblico, facendo uso anche di tutte le possibilità offerte dal digitale: wine club, webinar e wine tasting associati al potenziamento dei servizi di delivery e alle vendite multicanale. (Horeca News)

Ne parlano anche altre testate

Il 41% degli intervistati dichiara di avere acquistato vino online prima del lockdown, gli intervistati tra i 35 e i 44 anni raggiungono il 49%. Gli uomini mediamente acquistavano vino online più delle donne (45% vs 36%) ma tra gli over 40 la tendenza ad acquistare vino online era superiore nelle donne (43% vs 40% degli uomini). (WineNews)

Uno strumento utile per scoprire nel tempo le cantine e le etichette scelte dal team di sommelier. Arriva il calendario “anti-lockdown” stilato dai sommelier di WeTaste.Wine, piattaforma digitale specializzata in percorsi di degustazione di vini italiani prodotti dalle piccole cantine. (Virtù Quotidiane)

Tra i vantaggi del canale di acquisto online, quella più importante è la possibilità di scoprire nuove cantine, seguito dall’ampio ventaglio di scelta che il canale offre. La categoria degli appassionati di vino apprezza il canale di acquisto online di più rispetto ai regolari consumatori (Food Affairs)

Planeta conquista il 17° posto in "The List", seconda tra le sei cantine italiane

Il grado alcolico è 12,5 e dunque leggero, tuttavia molto lungo e persistente al naso, ben oltre lo standard dei bianchi Il risultato è stato che il tannino del nuragus, tipicamente molto presente, dopo solo un mese si distende e diventa morbido ed elegante. (Le Strade del Vino)

La “valle più bella del mondo” come la definì, leggenda vuole, Ernest Hemingway dopo averla attraversata nel 1945. Una terra che ha sedotto anche Shun, oggi trentasettenne, quando nel 2015 scoprì l’esistenza di questo paradiso enologico tuttora risparmiato dai circuiti mainstream. (La Repubblica)

Anche quest'anno Planeta è presente in “The List”, l'autorevole classifica dei 50 “The World’s Most Admired Wine Brands 2021”, stilata dal magazine britannico Drinks International, conquistando il 17° posto della graduatoria e il 2° - dopo la toscana Antinori al 9° posto - tra le sei aziende italiane presenti. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr