Un altro morto per Covid in provincia

Un altro morto per Covid in provincia
RagusaOggi INTERNO

I dati per Comune:. 31 Acate. 17 Chiaramonte. 264 Comiso. 11 Giarratana. 27 Ispica. 126 Modica. 7 Monterosso. 75 Pozzallo. 417 Ragusa. 52 Santa Croce. 70 Scicli. 412 Vittoria. I ricoverati al Giovanni Paolo II di Ragusa sono 55, così suddivisi: 25 in malattie infettive (24 residenti in provincia e 1 fuori provincia); 14 in astanteria Covid (tutti residenti in provincia) e 16 in terapia intensiva (14 residenti in provincia e 2 fuori provincia)

Sale quindi a 244 il numero di persone positive decedute dall’inizio della pandemia. (RagusaOggi)

Ne parlano anche altri giornali

Covid: un altro morto in provincia. Per quanto riguarda il numero di tamponi effettuati dall’inizio della pandemia, ne sono stati eseguiti in totale 472.726 (RagusaOggi)

I dati per Comune: 31 Acate, 17 Chiaramonte Gulfi, 268 Comiso, 11 Giarratana, 25 Ispica, 124 Modica, 8 Monterosso Almo, 82 Pozzallo, 418 Ragusa, 51 Santa Croce Camerina, 68 Scicli, 439 Vittoria. I ricoverati al Giovanni Paolo II di Ragusa sono 58 (RagusaNews)

Siamo già, in tutta la provincia, a circa 500.000 test effettuati. Tra l’altro si è impegnati ad aumentare il numero degli hub nella provincia: uno a Scicli in contrada Zagarone e un altro a Ragusa nel centro Direzionale Asi (RagusaOggi)

Vaccini, Curcio: Prima dose già a un quarto della popolazione

Al centro di contrada Beneventano – Modica – si sta sperimentando, grazie all’impegno della squadra degli informatici dell’Asp, diretta dal dott. Ragusa - Superata la soglia delle centomila somministrazioni di dosi nella nostra provincia, per l’esattezza il dato è di 101.022. (RagusaNews)

Negli ospedali i ricoverati sono 1.303, 34 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 167, due in più rispetto a ieri. I morti sono stati 10 e portano il totale a 5.420. (Gazzetta del Sud - Edizione Sicilia)

E’ un valore ancora più importante rispetto a quella che è la platea perché non sono 60 milioni gli italiani che si devono vaccinare ma di meno. Significa che un quarto dei cittadini italiani ha avuto almeno la prima dose. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr