La mostra all'Hangar Bicocca / Il respiro di Cattelan

doppiozero CULTURA E SPETTACOLO

Cattelan è a questo punto, è questo il Cattelan degli anni 2020?

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria. https://pirellihangarbicocca.org/mostra/maurizio-cattelan/#. Leggi anche. Alessandra Sarchi, Bidibibodibibu, ovvero i sogni hanno gambe lunghissime. Marco Belpoliti, The End. Berlusconi & Cattelan. Bianca Trevisan, Maurizio Cattelan: Torno subito. Luigi Bonfante, Cattelan

Lo stesso che rende Cattelan stesso una sorta di “fantasma”, con i suoi giochi di assenze, fughe, alter ego e altre strategie di evanescenza e disseminazione. (doppiozero)

Su altre testate

Per chi invece non conosce il mondo visionario (e, per certi versi, un po’ dimenticato) di Ico Parisi potrebbe essere un’interessante occasione di approfondimento. Nell’immagine: a sinistra, Ico Parisi, Architettura dopo (1985; acrilico su tela; Como, Pinacoteca Civica). (Finestre sull'Arte)

“Breath Ghosts Blind” e Maurizio Cattelan rimarranno all’hangar Bicocca fino al 20 febbraio 2022 Tre sole opere sono presenti, e ognuna ha come titolo una delle tre parole che compongono il nome della mostra. (ilGiornale.it)

Dichiara Maurizio Cattelan in alcune sue ultime citazioni:. «Le immagini che mi interessano di più sono quelle che non capisco. L'esibizione Breath Ghosts Blind parte del programma espositivo 2021, concepito dal direttore artistico Vicente Todolí assieme al dipartimento curatoriale guidato da Roberta Tenconi, inizia con l'opera in marmo bianco Breath, un uomo in posizione fetale e un cane, entrambi distesi a terra l'uno di fronte all'altro. (Panorama)

In Triennale, la mostra Vico Magistretti Architetto milanese, curata da Gabriele Neri e in collaborazione con la Fondazione Magistretti, da vedere fino al 12 settembre. Un’estate all’insegna della cultura, da Roma a Milano, passando per Napoli, Bologna, Firenze, fino a Torino e Venezia. (Living)

Maurizio Cattelan conosce Parisi? Ico Parisi muore a Como nel 1996. (ilGiornale.it)

«“Breath Ghosts Blind” affronta questioni esistenziali che toccano ciascuno di noi, il ciclo della vita dalla nascita alla morte. Queste sono le ossessioni di Maurizio Cattelan, le sue opere sono antenne sincronizzate con il mondo, capaci di catalizzare la nostra eseprienza della storia, anche quando si tratta di eventi drammatici» spiega laCuratrice di Pirelli HangarBicocca e co-curatrice della mostra Roberta Tenconi (MilanoToday.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr