Dai numeri bassi della prima ondata alle impennate della variante inglese: un cittadino su dodici contagiato in regione

Dai numeri bassi della prima ondata alle impennate della variante inglese: un cittadino su dodici contagiato in regione
Il Messaggero Veneto INTERNO

A quella data, 10 ottobre, praticamente l’epilogo della prima ondata, si contavano 355 vittime

Tantissimi anziani – nella prima ondata del marzo-maggio 2020 furono le case di riposo a pagare il prezzo più alto -, ma non solo.

Basti pensare che per raggiungere 4 mila contagiati trascorse praticamente tutta l’estate, e quella cifra tonda fu toccata il 9 settembre.

La barriera dei mille positivi fu oltrepassata il 25 marzo 2020, mentre il 29 aprile si toccò il numero di 3 mila contagiati. (Il Messaggero Veneto)

Su altri media

Sono inoltre 2.960 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 120 casi (4,05%). Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.306 tamponi molecolari sono stati rilevati 166 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,85%. (Nordest24.it)

Sono inoltre 2.960 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 120 casi (4,05%, ieri 2,32%). I decessi complessivamente ammontano a 3.424, con la seguente suddivisione territoriale: 726 a Trieste (+6), 1.804 a Udine (+10), 642 a Pordenone (+2) e 252 a Gorizia (+4). (TriestePrima)

Si parte con "I 7 pilastri per redigere un contratto internazionale". In particolare verranno trattate le clausole che non possono mai mancare nella redazione di un contratto internazionale così da ridurre al minimo un possibile contenzioso. (Udine Today)

Covid: 20 milioni di euro alle case di riposo del Fvg tra ristori e rimborsi La

Ecco in dettaglio i contenuti dei tre corsi brevi in programma con avvio ad Aprile: Per rispondere alle nuove esigenze del mercato internazionale, Enaip Friuli Venezia Giulia in collaborazione con lo Studio Tupponi, De Marinis, Russo & Partners di Forlì, ha organizzato una serie di webinar di approfondimento su varie tematiche di interesse. (TriestePrima)

I decessi complessivamente ammontano a 3.424, con la seguente suddivisione territoriale: 726 a Trieste, 1.804 a Udine, 642 a Pordenone e 252 a Gorizia. Sono inoltre 2.960 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 120 casi (4,05%). (triestecafe.it)

Fabio Staderini, segretario Aiop, denuncia l’espulsione delle Rsa da qualsiasi forma di finanziamento e sostegno. Salvatore Spitaleri del partito democratico visto l’annuncio dell’erogazione di risorse da parte della regione ha quindi lanciato un appello a non incrementare le rette chiedendo all’ente di calmierare (Telefriuli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr