Respinto da 43 ospedali Covid sovraccarichi: muore 73enne

Respinto da 43 ospedali Covid sovraccarichi: muore 73enne
L'Occhio ESTERI

Negli Stati Uniti un 73enne dell’Alabama è morto per un’emergenza cardiaca dopo che il suo ricovero è stato rifiutato da 43 ospedali, nei quali le terapie intensive erano piene per i pazienti con il Covid.

Respinto da 43 ospedali Covid sovraccarichi: muore 73enne negli Usa. L’uomo, dopo le tante risposte negative, è stato portato in un ospedale del Mississippi, a oltre 300 chilometri da casa, ma non ce l’ha fatta. (L'Occhio)

Se ne è parlato anche su altri media

Alla fine DeMonia e’ stato trasferito in un ospedale del Mississippi, a oltre 300 km da casa, dove e’ morto il 1 settembre. Nel sud degli Usa, dove i tassi di vaccinazione sono molto bassi, trovare un letto in rianimazione e’ molto difficile. (Edizione Napoli)

Alla fine DeMonia è stato trasferito in un ospedale del Mississippi, a oltre 300 km da casa, dove è morto il 1 settembre. La figlia del 73enne ha detto che il padre era stato vaccinato contro il Covid (corriereadriatico.it)

MeteoWeb. Un uomo di 73 anni, affetto da problemi cardiaci, è morto dopo non essere riuscito a trovare un posto letto in terapia intensiva in 43 ospedali degli Stati Uniti, perche’ erano tutti pieni a causa dell’emergenza Covid. (MeteoWeb)

Rifiutato da 43 ospedali, muore d'infarto

Nel sud degli Stati uniti, dove i tassi di vaccinazione sono molto bassi, trovare un letto in rianimazione è molto difficile. Un antiquario dell’Alabama è morto per un’emergenza cardiaca dopo che è stato rifiutato in 43 ospedali, nei quali le terapie intensive erano piene per i pazienti con il coronavirus. (Corriere del Ticino)

Usa, respinto da 43 ospedali Covid perché pieni: morto 73enne. La tragedia si è consumata nello Stato americano delll’Alabana dove un uomo di 73 anni è morto per un’emergenza cardiaca dopo che il suo ricovero è stato rifiutato da 43 ospedali, nei quali le terapie intensive erano piene per i pazienti con il Covid. (brevenews.)

Ray DeMonia, battitore d’asta e antiquario di Cullman, Alabama, stava venendo aviotrasportato in un ospedale a 320km da casa sua a causa di un infarto quando purtroppo il suo cuore si è fermato definitivamente. (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr