Lo spaccio al Rione Poverelli gestito dalla famiglia Evacuo

Lo spaccio al Rione Poverelli gestito dalla famiglia Evacuo
Altri dettagli:
Cronache della Campania INTERNO

Sei appunto sono componenti della famiglia Evacuo.

il 10.8.1999. residente Torre Annunziata,15) APUZZO Nicola, nato a Torre Annunziata 1.8.1987. residente Torre Annunziata16) APUZZO GENNARO, nato a Torre Annunziata, il 9.7.1992. residente Torre Annunziata17) PEROTTI Maria, nata a Torre Annunziata.

nata a Torre Annunziata.

il 25.2.1996. residente Torre Annunziata

Era gestito dalla famiglia Evacuo la piazza di spaccio del rione Poverelli a Torre Annunziata smantellata stamane dai carabinieri e che ha portato ben 18 persone in carcere. (Cronache della Campania)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il fatto. di Redazione. Armi, droga, estorsioni: blitz dei carabinieri nel quartiere "Poverelli" di Torre Annunziata, dove 18 persone sono state arrestate. A venderla, vari nuclei familiari, tutti residenti ai "Poverelli": famiglie che si avvalevano anche di ragazzi minorenni (IlCorrierino.com)

Nei loro confronti le ipotesi di reato sono detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, di estorsione, detenzione e porto illegali in luogo pubblico di armi comuni da sparo, per un totale di 60 capi di imputazione, dei quali 58 concernenti la droga Nei loro confronti le ipotesi di reato sono detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, di estorsione, detenzione e porto illegali in luogo pubblico di armi comuni da spar. (LAPRESSE)

Torre Annunziata, droga, armi e estorsioni: i nomi degli arrestati

L'indagine venne avviata alla fine del 2018 dopo il ferimento a colpi d'arma da fuoco di un uomo che stava acquistando droga nel popolare rione "Poverelli", nel centro storico di Torre Annunziata - Quattro delle diciotto persone finite nel mirino della procura di Torre Annunziata per aver allestito da anni un giro di droga nel popolare quartiere dei "Poverelli" ricevevano il reddito di cittadinanza. (Lo Strillone)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr