Tokyo 2020, Aldo Montano: "In palestra mi sono sempre impegnato, ma mi dicevano che ero quello della bella vita"

Tokyo 2020, Aldo Montano: In palestra mi sono sempre impegnato, ma mi dicevano che ero quello della bella vita
L'HuffPost SALUTE

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Aldo Montano si è tolto qualche sassolino dalla scarpa rispetto al trattamento riservatogli dai media in passato, in ragione di alcuni flirt da copertina e delle apparizioni in programmi tv:

A parlare all’Ansa è Aldo Montano, il campione di sciabola che, da Atene 2004, è alla sua quinta partecipazione a un’Olimpiade con Tokyo 2020.

Spero di chiuderla bene e di fare qualcosa di buono per regalarmi l’ultimo ricordo di questo sport”. (L'HuffPost)

Su altri media

"Noi Montano siamo come Rocky, la saga non è finita" dal nostro inviato Mattia Chiusano. Aldo Montano. In Giappone la quinta e ultima volta di Aldo, lo schermidore campione ad Atene 2004 discendente di una famiglia protagonista ai Giochi da quasi un secolo: "Aspettate mio figlio tra vent'anni" (la Repubblica)

Il ruggito di Aldo: "Sono ancora l'eterno Montano!"

Eppure eccomi qui.". Chissà se a Tokyo riuscirà a chiudere in bellezza i suoi cinque cerchi. A quasi 43 anni lo sciabolatore livornese punta alla sua quinta Olimpiade e all'oro a squadre: "Nella mia carriera hanno spesso detto che non facevo vita da atleta. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr