Ucraina, Klitschko: 'Abbiamo bisogno di circa 80 milioni per ricostruire Kiev'

Tiscali Notizie ESTERI

Lo ha detto il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, nel suo intervento al forum economico mondiale di Davos.

"Abbiamo calcolato che ci vorranno circa 80 milioni di euro per ricostruire Kiev".

A causa della guerra sono stati distrutti "piu' di 300 edifici, 200 appartamenti.

Solo da poco tempo abbiamo iniziato a ricostruire: il nostro obiettivo e' di dare una casa a ogni ucraino che e' rimasto senza, ma anche di aiutare coloro che sono rimasti disoccupati"

Sono soldi che serviranno non solo per le infrastrutture, "ma per sostenere la nostra economia". (Tiscali Notizie)

Ne parlano anche altre fonti

(askanews) - Vladimir Putin non vincerà la sua guerra in Ucraina: lo ha detto parlando al Forum Economico di Davos il cancelliere tedesco Olaf Scholz. "Il nostro obbiettivo è molto chiaro: Putin non deve vincere la sua guerra, e io sono convinto che non vincerà. (il Dolomiti)

Dopo queste immagini quello che tutti possono dire è genocidio della popolazione ucraina. Tutti in Europa e tutti nel mondo" e "noi difendiamo non solo le nostre famiglie, difendiamo tutti voi, e vi difendiamo perché abbiamo gli stessi valori" (Il Sole 24 ORE)

Ad ogni modo, la pace non potrà essere un diktat, “perchè nè l’Ucraina nè noi l’accetteremo”, ha infine affermato Scholz L’incognita sui negoziati. “Non possiamo permettere a Putin di vincere e Putin non vincerà”, ha ribadito Scholz nel corso del suo intervento. (InsideOver)

Kiev polemica con Berlino: "Le armi tedesche arrivano a dorso di lumaca". Il cancelliere tedesco Scholz: "Non sarà Putin a dettarci le condizioni della pace""È per questo che sosteniamo l'Ucraina - ha detto il cancelliere tedesco tedesco Olaf Scholz -. (Investing.com Italia)

World Economic Forum «Sono convinto che Putin non vincerà». Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ribadisce con forza il sostegno all’Ucraina sul piano politico, economico e anche dell’armamento – L’Europa uscirà dalla dipendenza dall’energia di Mosca – Gli obiettivi di un mondo multipolare e di una globalizzazione che sia intelligente e sostenibile (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr