Mercati in cerca di ripartenza, ma pesa l'incubo stagflazione. Piovono dieci miliardi di dividendi su Piazza …

la Repubblica ECONOMIA

A luglio inoltrato invece il saldo cedole di Enel che metterà nelle tasche dei suoi azionisti 1,9 miliardi.

Considerando anche gli acconti Intesa SanPaolo sarebbe ben sopra il 7%, Eni e Banca Generali in area 6%.

La ripresa degli scambi è caratterizzata da una situazione molto particolare per Piazza Affari, dove si sfiorano i 10 miliardi di dividendi in arrivo nella sola seduta del 23 maggio.

Lo stacco della cedola interessa 60 quotate (per 9,8 miliardi di valore complessivo), di cui ben 19 sul listino principale. (la Repubblica)

Ne parlano anche altre fonti

Sono ben 19 i titoli del Ftse Mib che oggi staccano il dividendo per un impatto sull’indice dell’1,44%. Il gradino più alto del podio va però ad Azimut (1,30 euro, yield del 6,41%). (Finanzaonline.com)

Seconda tranche: 2,46%) Bper Banca 0,06 euro 23/25 maggio 3,38% Diasorin 1,05 euro 23/25 maggio 0,9% Eni 0,86 euro (saldo: 0,43 euro. (FIRSTonline)

In termini di rendimento, il podio è occupato da Azimut (BIT: ) (1,30 euro, 6,35%). Di seguito tutti i titoli di Piazza Affari che staccheranno il dividendo in giornata odierna con i relativi importi e rendimenti: https://it. (Investing.com Italia)

Il gradino più alto del podio va però ad Azimut (1,30 euro, yield del 6,41%). A spiccare sono le cedole generose di Generali Assicurazioni (1,07 euro con rendimento del 5,95%) e Unipol (0,3 euro con yield del 5,97%). (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr