Addio a Nerina, la gatta guardiana del Colosseo: «Ci mancherai ogni giorno»

Addio a Nerina, la gatta guardiana del Colosseo: «Ci mancherai ogni giorno»
Per saperne di più:
Corriere della Sera INTERNO

«Era una gatta di gran temperamento, e la sua presenza strappava un sorriso (e una foto) a tutti i visitatori».

«Ricorderò sempre quando mi venivi vicino e ti davo qualcosa di buono da mangiare, sempre discreta ed elegante», si legge per esempio tra i commenti.

La terra ti sia lieve come il tuo passo sulle antiche pietre di questo anfiteatro che conoscevi in ogni angolo recondito».

Anche per quella volta in cui giovanissima mi hai teso un agguato mentre spiegavo il Colosseo a dei turisti. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre fonti

E questo perché fin da quando era arrivata cucciola, questa gattina nera aveva attirato le attenzioni e le coccole del personale del Parco archelogico del Colosseo di Roma. Nerina era la vera guardiana del Colosseo. (La Stampa)

A ricordare Nerina ci sono i dipendenti del Parco archeologico del Colosseo, ma anche le migliaia di turisti che avevano incontrato la gatta durante le loro visite. Leggi anche > Gli antichi egizi ossessionati dai gatti: emergono dettagli macabri. (leggo.it)

Amata da tutti i visitatori, protagonista di dcoumentari e video, sono stati tantii messaggi ricevuti pure dai diversi turisti e cittadini romani che hanno visto in questi anni Nerina la guardiana del Colosseo. (RomaToday)

Colosseo, addio alla gatta Nerina, l'ultima pantera dell'arena. Lutto all'Anfiteatro Flavio

Nel 2020 era comparsa anche nel video "Il Colosseo in quarantena" realizzato durante i mesi di lockdown. In morte di Nerina, gatta amata" (Fanpage.it)

E' morta per «una forma tumore, una leucemia», raccontano dallo staff del parco archeologico del Colosseo. Tanti gli aneddoti su questa inquilina speciale del Colosseo: «Per anni Nerina ha avuto l’abitudine di accompagnare la dottoressa Rossella Rea dal suo ufficio all’uscita, spesso facendole gli agguati per giocare. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr