L’effetto Brexit sulle matricole “born in Italy”, che ora guardano all’Olanda

Ogni anno sempre più ragazzi decidono di frequentare l’Università all’estero e la meta più ambita fino ad oggi è stata l’Inghilterra. Nel 2014 le matricole «born in Italy» che hanno varcato la Manica sono state quasi 5mila. Un venti per cento in più dell’anno precedente e in controtendenza rispetto gli altri paesi i cui numeri di studenti espatriat... Fonte: La Stampa La Stampa
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....