Milano, “hai la gomma bucata” e ruba nelle auto con i complici: arrestato

Milano, “hai la gomma bucata” e ruba nelle auto con i complici: arrestato
MI-LORENTEGGIO.COM. INTERNO

Le impronte digitali rilevate dalla Polizia Scientifica hanno permesso di identificare il 32enne quale una delle tre persone coinvolte nel furto.

Marito e moglie, appena scesi dall’auto per verificare la situazione, sono stati raggiunti da un secondo uomo alla guida di un altro scooter quando, nel mezzo della confusione creatasi, un terzo uomo a piedi si è avvicinato al SUV dal quale ha poi rubato una borsa con documenti, passaporti, carte di credito e un computer portatile. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Su altre testate

Le impronte digitali rilevate dalla Polizia Scientifica hanno permesso di identificare il 32enne quale una delle tre persone coinvolte nel furto Le indagini hanno permesso di risalire a uno degli autori dei furti anche grazie alle riprese delle telecamere della zona. (IL GIORNO)

Le impronte digitali rilevate dalla Polizia Scientifica hanno permesso di identificare il 32enne quale una delle tre persone coinvolte nel furto. (Questure sul web)

Ecco il modus operandi di uno dei tre furti: il 25 agosto 2020 poco dopo le ore 20, in via Valtellina, un cittadino russo, mentre guidava il proprio SUV con la compagna a bordo, è stato avvicinato da una persona in scooter che gli ha fatto notare che la vettura aveva una gomma a terra. (Il Fatto Quotidiano)

Milano, «Hai la gomma bucata» e ruba nelle auto con i complici: arrestato dalla Polizia di Stato

La tecnica è sempre la stessa: grazie all'effetto sorpresa il guidatore viene distratto da uno pneumatico a terra o da una persona che "avverte" del pericolo. A subirne i danni sono gli automobilisti che si vedono sottratti i beni custoditi in auto, dalle borse ai cellulari. (La Gazzetta dello Sport)

Le impronte digitali rilevate dalla Polizia Scientifica hanno permesso di identificare il 32enne quale una delle tre persone coinvolte nel furto. Una volta eseguita, gli agenti lo hanno condotto presso la Casa Circondariale di Milano (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr