Latte fresco: sospetto di sostanze inibenti in 12 marchi italiani

Latte fresco: sospetto di sostanze inibenti in 12 marchi italiani
Metropolitan Magazine INTERNO

Erano stati distribuiti in bottiglie o cartoni da un litro e le marche Latte Vivo, Lessina e Blanc in formato da 500 ml.

Latte fresco: 12 marchi ritirati per sospetto sostanze inibenti. 12 marchi di latte sono state ritirate per presunta presenza di sostanze inibenti.

I prodotti di queste 12 marche si riferiscono al lotto di produzione con data di scadenza 12 settembre 2021.

Il Ministero della Salute ha deciso di ritirare in via precauzionale il lotto di produzione sospetto di 12 marchi di latte italiani con marchio di identificazione IT 06 34 CE e con la data di scadenza del 12 settembre 2021. (Metropolitan Magazine )

Ne parlano anche altre fonti

A tal proposito ricordiamo che di recente sono stati ritirati dal mercato dodici marchi di latte. Il Ministero della Salute ha deciso di ritirare in via precauzionale dodici marchi di latte. (ContoCorrenteOnline.it)

Mentre i marchi Latte Vivo, Lessina e Blanc presentano anche il formato da mezzolitro Il Ministero della Salute ha ritirato alcuni marchi di latte fresco per la presenza di sostanze inibenti. (INRAN)

I prodotti interessati dal provvedimento sono stati distribuiti in bottiglie o cartoni in formato da 1 litro e, solo per quanto riguarda i marchi Latte Vivo, Lessinia e Blanc, da 500 ml, con la data di scadenza 12/09/2021, corrispondente al lotto di produzione. (varesepress.info)

12 marchi di latte fresco richiamati cautelativamente

Si definiscono tali quelle sostanze ad azione antimicrobica o batteriostatica come gli antibiotici. Come riporta il sempre ben informato ilfattoalimentare.it, i marchi richiamati dal ministero sono Cadoro Ticonviene, Affresco Alta Levità, Blanc, Io Fvg, Latteria Cividale e Lessinia. (LiberoQuotidiano.it)

Il marchio ritirato dai supermercati: ecco il motivo. Ma in che cosa consistono le sostanze inibenti? A scopo cautelativo, si raccomanda di non consumare il latte fresco con i marchi e la data di scadenza segnalati, e restituirlo al punto vendita d’acquisto. (Corriere dell'Umbria)

Si definiscono tali le sostanze ad azione antimicrobica o batteriostatica, come gli antibiotici. (Seven Press)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr