Bonus diesel, boccata d’ossigeno per molti italiani ma non per tutti

Mondo Fuoristrada ECONOMIA

Il caro energia sta mettendo a dura prova le famiglie italiane e presto il dimezzamento dello sconto sui carburanti, previsto dalla nuova manovre del governo Meloni, si abbatterà sugli automobilisti del Bel Paese. Ma finalmente arrivano anche delle buone notizie per i proprietari di un veicolo. Nonostante gli sconti statali gli automobilisti italiani sono piuttosto preoccupati quando si fermano presso un distributore di carburante. (Mondo Fuoristrada)

Se ne è parlato anche su altri media

I gestori degli impianti si dicono preoccupati dagli effetti di quella che definiscono “una nuova stangata” sui consumatori. Dal primo dicembre lo sconto sul prezzo alla pompa di circa 30 centesimi al litro per benzina e gasolio e di circa 10 centesimi per il Gpl sarà quasi dimezzato, secondo quanto stabilito dal governo. (Corriere dell'Umbria)

Si incrementano le risorse destinate al contributo straordinario per garantire la continuità dei servizi erogati dagli enti locali in relazione alla spesa sostenuta per utenze di energia elettrica e gas. (Ipsoa)

La riduzione al taglio delle accise varata dal governo Meloni, rischia di tarpare le ali all’economia italiana in vista delle festività di Natale. A evidenziarlo è una nota di Faib. (Borse.it)

Introdotto a partire dal 24 marzo e prorogato fino al 31 dicembre vale 30,5 centesimi (25 + Iva), ma il decreto legge "Misure urgenti in materia di accise e Iva su carburanti e sostegno agli enti territoriali e ai territori colpiti da eccezionali eventi metereologici", approvato dal Consiglio dei ministri il 22 novembre, lo riduce a 18,3 centesimi (15 + Iva), mentre per il gpl da 0,085 per kg a 0,051 centesimi. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr