"Puntiamo sulla birra. A marchio italiano"

Puntiamo sulla birra. A marchio italiano
il Resto del Carlino ECONOMIA

Con il nuovo progetto contiamo di sviluppare ulteriormente il mercato della birra ‘100% made in Italy’ aumentando la produzione e riducendo le importazioni, che oggi sono pari a circa 125mila tonnellate"

Il progetto è stato illustrato dall’amministratore delegato di K-Adriatica, Giovanni Toffoli.

Il fabbisogno di malto per birra in Italia è di 208mila tonnellate, l’attuale produzione si attesta sulle 83mila. (il Resto del Carlino)

Ne parlano anche altri media

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Lo stabilimento sorgerà in zona Aia dietro l’attuale sede di Adriatic. (ilgazzettino.it)

Un piano per sviluppare la produzione di malto da birra italiano per garantire il 60% del fabbisogno nazionale, che oggi è coperto al 40%. La più grande malteria d’Italia dal 2023 nasce in provincia di Rovigo, a Loreo, dove è stato presentato oggi il progetto della malteria da birra del Nord Est di ITALMALT di K-Adriatica Spa che si va ad aggiungere allo stabilimento di Melfi in Basilicata. (Il Sole 24 ORE)

Sarà la malteria più grande d'Italia - La Voce di Rovigo

Un sacchetto di malto. Un salto di qualità per il Polesine e una speranza per un territorio dove storicamente mancano le grandi realtà produttive. Nel servizio di Giorgio Bonomi, montato da Davide Baldo, le interviste a Moreno Gasparini, sindaco di Loreo (RO); Giovanni Toffoli, amministratore delegato malteria (TGR – Rai)

Nel Comune di Loreo è stato presentato il progetto per un nuovo stabilimento di malteria, il più grande d’Italia, dalla società Italmalt di K-Adriatica spa. Che gli stabilimenti principali sono a Loreo, a Melfi e a Vukovar, e che è presente in oltre 70 paesi. (La voce di Rovigo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr